Home Lifestyle Casa Agrifoglio: perché decoriamo con l’agrifoglio a Natale
0

Agrifoglio: perché decoriamo con l’agrifoglio a Natale

Agrifoglio: perché decoriamo con l’agrifoglio a Natale
0

Agrifoglio o Ilex aquifolium fa parte della famiglia Aquifoliaceae

Durante le festività natalizie, l’agrifoglio adorna le case di tutto il mondo.

La pianta verde spinosa e le sue bacche rosse sono un ornamento popolare per coloro che cercano di ravvivare le loro case con un po ‘di spirito natalizio.

Nonostante la sua associazione con il periodo natalizio, non ha preso il nome da “santo”.

È tradotto in inglese antico come holegn, con variazioni in antico norvegese come hulfr, tedesco come hulst, francese come houx e gallese come celyn. La traduzione letterale di tutti questi termini è “agrifoglio”, ma l’origine è probabilmente la base proto-indoeuropea (l’antica lingua radice delle lingue indoeuropee), qel, che significa appropriatamente “pungente” o “pungere . ”

Anche nei tempi antichi, le persone hanno approfittato delle estremità affilate delle foglie di agrifoglio.

I Druidi lo appesero alle finestre e alle porte per respingere le streghe e gli spiriti maligni.

La pianta è nota per il suo vivace colore rosso, che si staglia contro la rigidità dell’inverno.Agrifoglio

Ma lo sapevi che è anche associato ai maschi ed è considerato portare fortuna e protezione agli uomini; la controparte femminile dell’agrifoglio è l’edera. Un famoso canto natalizio inglese, “The Holly and the Ivy”, usa il simbolo dell’agrifoglio per celebrare la nascita di Cristo.

Prima che l’agrifoglio fosse appeso nelle case per accompagnare gli alberi di Natale, era considerato una pianta sacra dai Druidi.

Mentre altre piante appassivano nel clima invernale, l’agrifoglio è rimasto verde e forte, le sue bacche di un rosso brillante nelle condizioni più difficili.

I Druidi consideravano la pianta un simbolo di fertilità e vita eterna, ritenuti dotati di poteri magici. Nella tradizione dei druidi, abbattere un albero di agrifoglio porterebbe sfortuna. Al contrario, si credeva che appendere la pianta nelle case portasse fortuna e protezione. Si pensava anche che Holly proteggesse le case dai fulmini.

I romani associavano l’agrifoglio a Saturno, il dio dell’agricoltura e del raccolto, e adornavano le sale con i suoi rami durante la festa dei Saturnali, usandolo come talismano contro gli spiriti maligni.

Nel Medioevo veniva usato per allontanare i sortilegi appendendone alcuni ramoscelli nelle case e nelle stalle.

I calendari paleocristiani contrassegnano la vigilia di Natale come templa exornatur, che significa “le chiese sono addobbate“, sebbene presumibilmente i celebratori dei Saturnali non permettessero ad alcuni cristiani di appendere rami in onore del Natale.

I cristiani adottarono la tradizione dell’agrifoglio dalle tradizioni druida, celtica e romana e il suo simbolismo cambiò per riflettere le credenze cristiane.

Oggi i cristiani considerano l’agrifoglio un simbolo di Gesù Cristo in due modi.

Le bacche rosse rappresentano il sangue che Gesù versò sulla croce il giorno in cui fu crocifisso.

La leggenda afferma che le bacche erano originariamente bianche, ma che il sangue versato da Cristo per i peccati dell’umanità le ha macchiate di rosso per sempre.

Le foglie appuntite simboleggiano la corona di spine posta sulla testa di Gesù prima che morisse sulla croce.

E’ conosciuta come christdorn in tedesco, che significa “spina di Cristo”. Entrambi questi simboli hanno lo scopo di ricordare ai cristiani la sofferenza di Gesù, ma non sono le uniche storie che legano la pianta a Gesù. Si sostiene che la croce su cui Gesù fu crocifisso fosse costruita di agrifoglio.

Un altro dice che Agrifoglio è saltato fuori dai suoi passi. Il simbolismo meno comune include i fiori bianchi dell’agrifoglio che rappresentano la purezza e l’idea che se l’agrifoglio usato per decorare una casa per Natale è spinoso, l’uomo governerà la casa per l’anno a venire; ma se l’agrifoglio usato è liscio, la donna regnerà.

Ti consiglio di leggere Piante che ti aiuteranno a dormire meglio la notte

Ti è piaciuto? condividilo!
  • Twitter
  • Facebook
  • LinkedIn
tags:
WoMoms WoMoms, la tua "amica virtuale": idee per viaggiare, consigli per lo shopping, dialoghi aperti, spunti per stupire ai fornelli e molto, molto altro ancora! Sempre sul pezzo, sempre accanto a te...

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »