Atene in tre giorni

Atene in tre giorni

Atene in tre giorni

0

Atene in tre giorni, un salto nei libri di storia

Atene in tre giorni si può fare! Atene è una città con cui tutti iniziano a familiarizzare da piccoli tra i banchi di scuola. Chi di voi non ha studiato la storia della Grecia? Chi di voi non ricorda le immagini del Partenone sul proprio sussidiario o sui libri di Storia dell’ Arte del liceo? Per questo motivo e per tanti altri, Atene è una destinazione da visitare almeno una volta nella vita.

Consigli su cosa vedere e fare in soli tre giorni in questa meravigliosa città.

Vi consigliamo di spendere il vostro primo giorno nel cuore della città tra la famosissima Acropoli e i caratteristici quartieri di Monastiraki e Plaka.

Monastiraki vi accoglierà con i suoi vicoli traboccanti di trattorie e negozietti di souvenir e prodotti caratteristici dell’artigianato locale. Plaka invece vi accoglierà con i suoi vicoli eleganti caratterizzati da edifici neoclassici. Se siete già pronti a un bel respiro di arte e storia, vi suggeriamo di fermarvi a visitare il Museo dell’Acropoli che si erege proprio in uno dei vicoli di Plaka. E non dimenticate di fermarvi ad ammirare l’Agorà Romana e i resti della biblioteca di Adriano.

Siete ora pronti per esplorare, a cuore e mente aperti, la bellissima e imponente Acropoli. Cercate di ritagliarvi almeno tre ore per potervi godere a pieno ogni angolo. Tutto, ma proprio tutto, vale la pena di essere ammirato all’interno dell’Acropoli. Ogni angolino, ogni monumento e ogni singola pietra traboccano di storia e non meravigliatevi se vi sentirete sopraffatti dalle vostre emozioni.

I pricipali punti di interesse all’interno dell’Acropoli sono il leggendario Partenone di cui vi stupirà la maestosità, l’Eritteo ed il Tempio di Atena Nike.

Vi consiglio di sedervi sul pavimento sconnesso, tra il Partenone e il Tempio, e prendervi tutto il tempo per assimilare tutta la bellezza che vi circonda. Il colore giallo tipico delle colonne  e il banco delle pietre creano un’atmosfera quasi surreale.

Ma è tempo di proseguire verso la moderna Piazza Sintagma. Un cambio brusco di stile vi porterà in un quartiere moderno dallo stile prevalentemente neoclassico. Qui vi consigliamo di assistere al Cambio della Guardia, all’esterno del Parlamento Greco e Tomba del Milite Ignoto. Uno spettacolo assolutamente da non perdere in quanto molto caratteristico e inusuale quanto affascinante.

Vale la pena allungare la passeggiata per ammirare le varie università di Atene dove i giochi di geometrie architettoniche potrebbero darvi spunto a delle fotografie interessanti e molto instagrammabili.

Un altro punto di interesse è il Giardino Nazionale di Atene dove potete passare un paio d’ore lontani dalla frenesia della città tra le quindicimila specie di piante importate da tutto il mondo.

Se a questo punto vi starete chiedendo dove potreste fermarvi per pranzo o cena, vi riportiamo nei quartieri di Monastiraki e Plaka dove avrete solo l’imbarazzo della scelta. Entrambi i quartieri sono traboccanti di ristorantini tipici in cui poter esplorare la cucina locale.

Se volete godervi una panoramica dell’intera città di Atene e dellAcropoli potete optare per una passeggiata verso la Collina di Filopappo. La Collina è cosparsa di ulivi e quercie e la vista dal suo punto piú alto è assolutamente mozzafiato. Vi consigliamo di tenere questa meta per l’ora del tramonto, non ve ne pentirete.

Una vista panoramica piú completa si puó ammirare dalla cima del Monte Licabetto. Suggeriamo questa meta peró solo a chi non si spaventa all’idea di un pó di attività fisica. La salita al monte è lunga e a tratti impervia ma verrete premiati per l’arrivo in cima da una vista a 360° della città. E, se il cielo è sereno, anche del porto e delle prime isole greche. In cima potrete anche visitare una piccola chiesetta e un bar in cui potrete riprender fiato e sorseggiare un drink prima della discesa.

 

Se avete ancora del tempo residuo per un’ulteriore tappa, potreste optare per una visita veloce allo Zeppeion. Costruito per la prima Olimpiade dell’età moderna nel 1896 questa struttura architettonica stupisce per il suo stile lineare e per la sua maestosità.

Non ci resta che dirvi Buon Viaggio, cari lettori e buona permanenza ad Atene.

Daniela Sabella

Ti è piaciuto? condividilo!
  • Twitter
  • Facebook
  • email
  • LinkedIn

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *