Home Culture Beardwinner
Beardwinner

Beardwinner

0

Durante il VIEW Conference di Torino dal 23 Ottobre, il più importante appuntamento  sul digitale, verrà proiettato per la prima volta in anteprima mondiale il making of di BREADWINNER.

BREADWINNER è il film di animazione tratto dal romanzo bestseller della scrittrice canadese Deborah Ellis, e pubblicato in Italia con il titolo “Sotto il burqa”. Si tratta del primo libro della cosiddetta “trilogia di Parvana”, dal nome della protagonista.

Il film di animazione è stato realizzato da Cartoon Saloon, prodotto da Angelina Jolie e diretto da Nora Twomey.

Basato sulla forza di trovare un modo creativo per sopravvivere ribellandosi all’oppressione.

Beardwinner racconta la storia di una ragazza testarda, Parvana, che si traveste da ragazzo per poter lavorare e mantenere la propria famiglia.

Un film “tutto al femminile”.

Ha lo scopo di denunciare la difficile vita che conducono le donne in Afghanistan, dove vige il regime dei Talebani, ma al tempo stesso celebra la forza delle donne, che non vogliono piegarsi alla guerra o all’oppressione.

The Breadwinner  è ambientato al giorno d’oggi, a Kabul, in Afghanistan. 

La protagonista di soli undici anni si chiama Parvana.

Parvana viveva tranquilla assieme ai genitori, alle sorelle e al fratellino Alì, fino all’arrivo dei Talebani.

Il padre viene arrestato nottetempo senza spiegazioni dagli esponenti del regime, e la famiglia cade in disgrazia.

Alle donne è infatti vietato lavorare, così Parvana, per non morire di fame, è costretta a fingersi un maschio per poter lavorare.

https://www.youtube.com/watch?v=pFyzMMBM7cg

Angelina Jolie in un comunicato ufficiale, ha dichiarato di essere ” orgogliosa di aver contribuito alla realizzazione di questa bellissima pellicola, che affronta un tema molto importante e sempre attuale. Nel mondo, milioni di giovani ragazze sono costrette a crescere troppo in fretta, a lavorare per aiutare la famiglia e a farlo in condiziono spesso molto difficili. Hanno la forza di fare ciò che nessuno dovrebbe chiedere loro di fare, e spero che questo film possa spingere il maggior numero possibile di persone a ragionare su questa cosa”.

Non ci aspetta di vederlo!

Ti è piaciuto? condividilo!
  • Twitter
  • Facebook
  • email
  • LinkedIn

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *