Carlo Urbani, il primo che identificò la SARS

Carlo Urbani

CarloUrbani, medico specializzato in malattie infettive tropicali e in parassitologia,

Il primo ad identificare la SARS (Severe Acute Respiratory Syndrome, sindrome respiratoria acuta grave) come una nuova malattia altamente contagiosa e pericolosa.
Carlo Urbani entrò in Medici Senza Frontiere, di cui divenne presidente della sezione italiana ed andò in Indocina per curare le malattie parassitarie.
Fu tra coloro che ricevettero il Nobel per la Pace del 1999 a nome di Medici Senza Frontiere e con il denaro del premio Urbani creò un fondo per garantire l’accesso a farmaci e medicamenti nei paesi del terzo mondo.
Carlo Urbani
Verso la fine del febbraio 2003 Urbani lavorava presso l’ospedale di Hanoi in Vietnam e gli fu chiesto un consulto per un paziente, un imprenditore americano di nome Johnny Chen che secondo gli altri medici era stato colpito da un caso grave di influenza.
Anche altri membri del personale ospedaliero avevano sviluppato sintomi simili a quelli del paziente dopo il suo ricovero. Urbani capì che non poteva essere influenza e che forse si trattava di una nuova malattia.
Carlo Urbani contrasse la SARS dai suoi pazienti e il 29 marzo 2003 morì.
Ma la sua telefonata iniziale alle autorità sanitarie permise di salvare la vita a milioni di persone.
Oggi lo ricorda l’AICU– Associazione Italiana Carlo Urbani Onlus presieduta dal figlio Luca.
A Castelplanio la moglie dott.ssa Giuliana Chiorrini continua ad impegnarsi nell’aiutare il prossimo come il marito.

WoMoms

WoMoms, la tua "amica virtuale": idee per viaggiare, consigli per lo shopping, dialoghi aperti, spunti per stupire ai fornelli e molto, molto altro ancora! Sempre sul pezzo, sempre accanto a te...

Articoli consigliati