Castel Thun, il castello tra i meli

castel thun

Castel Thun: un meraviglioso castello fra i meli della Val di Non.

 

Ogni viaggio racconta una storia, e quelle nascoste fra le mura di un castello sono davvero tante. Oggi andiamo alla scoperta del Castel Thun.

 

castel thun

 

 

Castel Thun (Burg Thun in tedesco) si trova a Vigo di Ton (nella splendida Valle di Non).

E’ un monumentale fabbricato di origine medievale, fra i meglio conservati del Trentino e, da sempre, destinato a sede principale della potente famiglia dei conti Thun.

Ai piedi del castello si trova un comodo parcheggio dal quale, imboccando a piedi una stradina immersa fra gli alberi del monte, si arriva velocemente alla porta principale della fortezza. Una volta arrivati in cima, si gode di un panorama incantevole sull’intera Val di Non che, con i colori autunnali di metà ottobre, assomiglia ad una tela dipinta.

Il castello, costituito da torri, mura, bastioni e fossato, deve l’attuale aspetto alle modifiche intraprese nel Cinquecento e nel Seicento. Al 1566 risale la Porta Spagnola attraverso la quale si accede al ponte levatoio e al primo cortile, costruita in stile moresco, si racconta, dopo un viaggio in Spagna di Giorgio Thun.

L’ambiente più famoso è la secentesca Stanza del Vescovo, interamente rivestita di legno di cirmolo, con soffitto a cassettoni e stufa in maiolica.

Accompagnate da un’audioguida di facile comprensione anche per i bambini, visitiamo tutto il castello, immergendoci in un racconto storico che fa sognare ad occhi aperti.

La visita al castello non dura molto, circa un’ora. Rimarrete piacevolmente sorpresi dall’ottima conservazione dei beni. Quadri, tele, arazzi, strumenti musicali e molti altri particolari storici, vi faranno sentire ospiti del Castello.

Ti consiglio di leggere anche Cammini a piedi in Italia

Erica M.

Erica Menegollo

Donna, fotografa e mamma di Ginevra 👑. Affamata di ricordi, Nikon e iPhone danno voce ai miei occhi.
Sono il 50% di Officina degli Scatti 📷
Se dovessi descrivermi con un aforismo, lo farei con questo:

Le radici sono importanti, nella vita di un uomo, ma noi uomini abbiamo le gambe, non le radici, e le gambe sono fatte per andare altrove.
(Pino Cacucci)

Articoli consigliati