Home Culture Book I Leoni di Sicilia. La saga dei Florio
I Leoni di Sicilia. La saga dei Florio

I Leoni di Sicilia. La saga dei Florio

0

I Leoni di Sicilia, il romanzo di Stefania Auci

I Leoni di Sicilia. La saga dei Florio scritto da Stefania Auci, edito da Nord, è un romanzo uscito nel 2019. Ad oggi ha già avuto un enorme successo.

I Leoni di Sicilia parla della famiglia Florio, famiglia di industriali e impreditori di successo realmente esistita a partire dall’Ottocento. La loro storia piena di vicissitudini ha inizio nel 1783, anno in cui un terribile terremoto costringe Paolo Florio a trasferirsi da Bagnara Calabra a Palermo con la famiglia. Qui avevano una bottega sì, ma trascurata dal cognato. Così una volta trasferito, Paolo Florio insieme al fratello Ignazio, farà rifiorire la storica bottega di spezie di Via Materassai. Fioritura che scatenerà le ire e le invidie dei concorrenti palermitani. I Florio infatti sono di origine calabrese e una volta trasferiti in Sicilia passeranno tutta una vita a sgomitare e lottare per dimostrare di essere meritevoli delle loro capacità imprenditoriali.

Non basterà arricchirsi e diventare importanti. Nelle loro vene non scorre sangue siciliano e per la maggior parte dei palermitani questo è sufficiente per disprezzarli.

Paolo Florio, visionario e caparbio, semina le basi della crescita imprenditoriale della famiglia. Dopo la morte di Paolo subentra il fratello Ignazio. Capace e visionario come il fratello, comprende la necessità di ingrandirsi aggiungendo al commercio di spezie ed erbe medicinali quello dello zolfo e del tonno. Prende così in affitto delle tonnare che gestirà successivamente Vincenzo, figlio di Paolo, cresciuto con la madre e lo zio Ignazio. Cresciuto tra spezie, affari e tonnare, Vincenzo ha ben ereditato quella lungimiranza che avevano suo padre e suo zio. E’ ambizioso e tenace, e la famiglia Florio mette salde radici nel terreno proprio grazie a lui a metà Ottocento. Con Vincenzo, tra difficoltà politiche storiche non indifferenti, vedremo la nascita di una loro compagnia di battelli con cui aprono il commercio di cotone e tabacco, non solo con l’Italia ma soprattutto con la Francia e l’Inghilterra. Con Vincenzo nascerà il rivoluzionario metodo di conservazione del tonno sott’olio accantonando quella sotto sale. Inoltre vedremo la nascita del famoso Marsala come vino per ricchi e una notevole espansione immobiliare scacciando i nobili palermitani oramai squattrinati.

i leoni di sicilia

 

Perchè questo romanzo ha avuto così tanto successo? Analizziamolo insieme!

I Leoni di Sicilia affronta la storia delle prime due generazioni della famiglia Florio. La prima è quella con Paolo e Ignazio e la seconda è quella con Vincenzo. Dietro questi uomini forti ma anche tanto fragili, ci sono due figure importanti: Giuseppina e Giulia. La prima è la moglie di Paolo mentre la seconda sarà la moglie di Vincenzo. Sono due donne che, anche se molto diverse tra loro, sono allo stesso tempo molto simili per la loro forza e tenacia. Le storie sentimentali tra di loro sono forti e Stefania Auci è riuscita a scriverle con passione riuscendo a coinvolgere appieno il lettore. Soprattutto per quanto riguarda la storia tra Vincenzo e Giulia a cui l’autrice dedica la maggior parte del romanzo. Sottolineo nuovamente che la famiglia Florio è realmente esistita (ed esiste ancora!) e quindi non di fantasia. L’autrice ha romanzato sì, ma l’ha fatto attenendosi alla storia di persone realmente esistite che sono cresciute e hanno costruito il loro impero economico. Inoltre Stefania Auci si è attenuta alla loro storia senza trascurare nessun dettaglio, niente è di fantasia dell’autrice. E’ stata qui la bravura dell’Auci, a riportare una biografia non come biografia ma come storia romanzata.

Inoltre, dettaglio importante, è come è stato suddiviso il romanzo. Abbiamo infatti una suddivisione in cui ogni capitolo è relativo al periodo di scoperta commerciale dei Florio. Le Spezie, lo Zolfo, il Pizzo ecc..

Importante è stata la capacità dell’Auci di portare per mano il lettore da un capitolo all’altro. Dedica infatti una pagina di introduzione, all’inizio di ogni capitolo, al contesto storico e politico della Sicilia. Questo permette alla narrazione di essere fluida senza poter lasciare spazio a incomprensioni contestuali da parte del lettore. Senza sottovalutare poi le frasi in dialetto che vengono usate molto spesso nei dialoghi. Questo porta sempre di più il lettore ad entrare al meglio nella storia, pagina dopo pagina, per esserne sempre più coinvolto.

Tutti questi elementi combinati insieme hanno portato I Leoni di Sicilia. La saga dei Florio ad essere un romanzo vincente e a diventare il caso editoriale del 2019. Sapete inoltre che presto la saga dei Florio diventerà una serie televisiva firmata Rai? Noi non vediamo l’ora di vederla!

Francesca Cirianni

 

 

 

Ti è piaciuto? condividilo!
  • Twitter
  • Facebook
  • email
  • LinkedIn
Francesca Cirianni Nata a Torino ma trasferita a Bologna. Amo viaggiare e amo farlo soprattutto con i libri. Cerco di documentare le mie passioni con la fotografia e tra queste c'è un buon cibo e un buon bicchiere di vino. Certo, poi ci sono anche loro, le mie figlie, le preferite della mia macchina fotografica.

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *