Home Lifestyle Fai da te Il riciclo creativo: il nuovo antistress

Il riciclo creativo: il nuovo antistress

Il riciclo creativo: il nuovo antistress
0

Il nuovo antistress? Il riciclo creativo

Come impegnare al meglio le ore da trascorrere in casa, rilassandoci e creando

La parola “riciclo” è una di quelle parole che negli anni si è inserita sempre più fortemente nel nostro vocabolario quotidiano; dalle grandi catene di distribuzione a tutte le singole famiglie che hanno abbracciato e condiviso questo stile di vita, volto a salvaguardare l’ambiente ed il nostro pianeta.Il riciclo creativo

Il riciclo abbraccia svariate possibilità, infiniti sono i modi di riciclare qualsiasi cosa: dal suo significato più alto, ovvero quello di contenere l’inquinamento che si riversa su territorio e acque, si può passare ad un significato molto più semplice e alla portata di chiunque, ovvero dare nuova vita a tutti quegli oggetti che troviamo in casa e che, per un motivo o per un altro, non servono più: la plastica è il materiale che più inquina, poiché molto resistente all’usura, ma perché non fare di questo suo difetto un pregio per darle nuova vita?Il riciclo creativo

Bottiglie che diventano lampadari, cucchiaini che si trasformano in decorazioni , tappi che entrano a fare parte dell’utensileria in cucina. Insomma la plastica nel riciclo la fa da padrona, perché può essere facilmente modellata e colorata ed impiegata davvero in tutte le stanze di casa.

Il riciclo creativo: si potrebbe parlare anche di tutti quei giochi creativi per i nostri bimbi.

Dalle cannucce ai bicchieri, per creare insieme a loro, con un po’ di fantasia, attività davvero interessanti.

Formando così i nostri bambini, sin dalla più tenera età, al rispetto per il pianeta e all’uso dell’immaginazione per creare, con poco, nuove ed utili cose.Il riciclo creativo

I contenitori dei detersivi possono addirittura essere impiegati nei nostri balconi per contenere piantine e fiori; insomma basta davvero poco per trovare idee e spunti originali sul reimpiego di materiali che andrebbero a finire facilmente nelle nostre pattumiere.

Il web offre un’ampia scelta sull’argomento, con tutorial ed immagini che spiegano i passaggi per dare sfogo alla creatività che, in questo periodo così difficile e stressante; potrebbe anche essere considerato come una vera e propria terapia, un simpatico hobby per tutti coloro che si trovano a stare forzatamente molte ore in casa.Il riciclo creativo

Diamo allora un’occhiata a dispense e cassetti e lasciamo che la creatività prenda il sopravvento, lasciandoci ispirare da forme e colori. Buon lavoro!

Roberta Anzalone

Ti è piaciuto? condividilo!
  • Twitter
  • Facebook
  • LinkedIn
Roberta Anzalone 36 anni, vivo in Toscana ma siciliana di origine. Mamma di Clara e moglie di un paracadutista dei carabinieri. Adoro la creatività in tutte le sue forme. Presto mamma bis. 💕😊

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »