Home Health & Wellness Occhi secchi e stanchi?
Occhi secchi e stanchi?

Occhi secchi e stanchi?

0

BuzzooleAria condizionata, smog, tante ore davanti al computer, sole, salsedine  e piscina visto l’arrivo dell’estate, lenti a contatto e tantissime altre condizioni, ci portano ad avere gli occhi secchi ed arrossati.

Occhi secchi e stanchi?

Gli occhi sono una parte del nostro corpo molto delicata e l’uso prolungato e impegnativo della vista può avere delle ricadute sulla loro salute.

La secchezza oculare è un disturbo molto frequente che genera una sensazione fastidiosa che porta anche a anche a prurito e bruciore.

Tra le principali cause degli occhi stanchi e secchi troviamo:

  • L’uso prolungato del computer o di qualsiasi strumento elettronico simile,
  • Una lettura continuativa per un elevato numero di ore,
  • La guida di un veicolo per un tempo elevato,
  • Lavorare in un ambiente con luci intense oppure al contrario poco illuminati.

Grazie ad Iridina Spray possiamo dare un rapido sollievo agli occhi secchi e arrossati.

Come?

Con un gesto  molto semplice e comodo.

Si spruzza sugli occhi chiusi tutte le volte che vogliamo, anche più volte al giorno e senza dover togliere le lenti a contatto per chi le porta.

Niente paura per il trucco perché non lo fa colare e comunque  in estate è sempre meglio avere  un trucco waterproof.

IRIDINA-SPRAY_RossiI componenti di Iridina Spray sono tutti naturali e possiamo trovarlo in due versioni: per occhi secchi e stanchi, con estratto di Shiso che idrata anche il contorno occhi, oppure per occhi rossi e irritati, dove gli estratti di tè verde e tè nero proteggono dallo stress ossidativo.

Da spruzzare solo sugli occhi chiusi, agitare prima di ogni uso e spruzzarlo da una distanza di almeno 10 cm. Si può acquistare in farmacia e parafarmacia.

Iridina Spray è l’ideale per chi ha difficoltà a mettere delle gocce direttamente nell’occhio.

Alcuni suggerimenti per la prevenzione

Per cercare di prevenire la secchezza oculare è possibile attuare una serie di accorgimenti, soprattutto coloro che leggono per molte ore oppure coloro che lavorano tante ore al computer.
Mentre si legge la luce deve essere sufficientemente potente e proiettata verso le pagine che si stanno leggendo.

Un errore, per esempio, che viene spesso fatto da molte persone è quello di guardare la televisione alla sera al buio. Guardare la televisione al buio affatica ancora di più i nostri occhi. Se non si vuole tenere accesa la luce della stanza, va bene anche tenere una luce tenue e leggera.

Chi invece lavora tante ore al computer è importante fare attenzione sia alla postazione di lavoro sia ad alcuni accorgimenti efficaci a ridurre la possibilità di secchezza oculare.

Innanzitutto è consigliato tenere lo schermo ad una distanza di 50 centimetri e non più in alto degli occhi. Altro elemento importante è la luce: se a schermo spento vi sono dei riflessi allora è necessario cambiare postazione.

Oltre all’ambiente lavorativo sarà importante durante la giornata fare delle brevi pause ogni 15-30 minuti distogliendo lo sguardo dal computer.
Sarebbe buona abitudine imparare a sbattere le palpebre molte volte in modo da permettere una maggiore umidificazione dell’occhio. Se questo non riusciamo a farlo è possibile utilizzare delle lacrime artificiali che mantengono l’occhio umido.

Ti è piaciuto? condividilo!
  • Twitter
  • Facebook
  • email
  • LinkedIn
Bonnie Mi chiamano Bonnie e sogno una vita da Pinterest. Abito a Roma ma sono una gallina padovana.

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *