La caccia al tesoro social nei musei

Caccia al tesoro

Avete tempo fino al 31 ottobre 2016 per partecipare ad una caccia al tesoro digitale “enologica”.

Si tratta di una curiosa iniziativa promossa dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo che ha portata nazionale. Una vera  e propria caccia al tesoro digitale.

E’ possibile partecipare da qualsiasi parte d’Italia. Basta solo visitare uno dei tantissimi Musei Italiani sparsi per lo stivale con in mano uno smartphone o una macchina fotografica, andando alla ricerca di opere che abbiano dettagli “enologici”, dipinti, sculture, vasi figurati, arazzi e affreschi di qualsiasi epoca.

Caccia al tesoro
Foto dal web- Bacco di Caravaggio

Il tema del mese di ottobre (primo mese della campagna, ne seguiranno poi altri) è infatti proprio la vendemmia, vino e uva; pertanto i visitatori devono cercare le opere inerenti il mondo del vino e condividerle sui tutti i social, tra cui su Instagram, sull’account @museitaliani utilizzando, fino alla fine di questo mese, l’hashtag #ottobrealmuseo.

La campagna è volta a potenziare la promozione dei Musei Italiani sui social network.

Ecco alcuni spunti: il Dosso Dossi della Galleria Estense di Modena con la sua allegoria dell’ebbrezza, la coppa con Dioniso tra menadi e tralci di vite del Museo Etrusco di Villa Giulia a Roma o ancora il Bacco di Caravaggio degli Uffizi o la maschera di Dioniso, al Museo Sannitico di Campobasso.

E voi avete già condiviso la vostra opera? Buona caccia social al tesoro!

 

WoMoms

WoMoms, la tua "amica virtuale": idee per viaggiare, consigli per lo shopping, dialoghi aperti, spunti per stupire ai fornelli e molto, molto altro ancora! Sempre sul pezzo, sempre accanto a te...

Articoli consigliati