Metti un giacinto nella tazzina

Il giacinto (Hyacinthus Orientalis): un fiore  noto e soprattutto molto amato per il suo intenso profumogiacinto

 

Questo è il momento di tener fresco il terriccio bagnando quando serve e di nutrire un pochino i bulbi, diluendo nell’acqua di irrigazione del fertilizzante liquido per piante fiorite.

Quando il fiore appassisce recidetelo (anche per evitare di togliere nutrimento al bulbo inutilmente).

E’ fondamentale resistere alla tentazione di eliminare le foglie anche se bruttine da vedere; perché la pianta deve completare il suo ciclo vitale per permettere al bulbo di rifocillarsi di sostanze nutritive che cederà nuovamente alla prossima primavera.

Sappiate, infatti, che anche se si è abituati a buttare via tutto, è possibile con un piccolo accorgimento, conservare i bulbi per vederli rifiorire l’anno successivo.

Come?

Quando anche le foglie saranno completamente secche, potrete tagliarle ed estrarre i bulbi dal terriccio, lasciarli asciugare qualche giorno al sole e poi riporli in sacchetto di iuta o in una cassetta di legno. L’importante è mantenerli in un posto fresco, asciutto e buio fino all’autunno, quando andranno nuovamente messi in vaso. Oppure, se si ha un giardino, si possono mettere direttamente a dimora, favorendo la naturalizzazione.

Idea semplice e carina per decorare la tavola per il tea time con le amiche.

Vi occorre un giacinto già fiorito, un po’ di terriccio universale e la tazza da te` di un vecchio servizio, magari quello della nonna con decori floreali. Io ho usato una zuccheriera “vintage”.
Assemblate il tutto e se volete renderlo ancora più romatico, coprite la superficie con un po’ di muschio.

giacinto

Ti consiglio di leggere Una primula fa primavera

Articoli consigliati