Moon boot: i doposci perfetti anche in città

Moon boot: l’accessorio perfetto per vivere un pizzico di alta montagna anche per le vie delle nostre in città

moon boot
Foto da Pinterest

I Moon boot furono creati nel 1969 e ispirati proprio dagli stivali degli astronauti. Giancarlo Zanatta, fondatore di Tecnica Group, inventò un modello che si rifacesse a quelli indossati da Neil Armstrong sulla luna: stivali leggeri e impermeabili grazie a materiali come nylon e schiuma di poliuretano.

I Moon boot sono diventati ormai un classico: perfetti sia per la montagna che per le fredde giornate in città.

Sono un vero must tra gli accessori per il nostro inverno.

Questi dopo sci sono assolutamente comodissimi e terrenno i nostri piedi al caldo durante le giornate più fredde. Declinate in tantissimi colori e materiali si abbinano perfettamente a piumini oversize, maxi cappelli in lana intrecciata, e maxi occhiali da sole.

 

Morbidi pellami si alternano a tomaie in lana intrecciata o in caldo shearling, creando un gioco di consistenze, colori e trasparenze capace di valorizzare anche il più semplice dei look.

Insomma i  classici doposci anni Settanta sono assolutamente tornati in auge. A voi piacciono oppure no?

Ti consiglio di leggere anche Faux fur: le pellicce più belle per l’inverno

Federica Donati

Federica Donati

Classe '84, moglie di Andrea, mamma di Alessandro e Camilla. Da sempre nel mondo della moda, ma senza rinunciare mai alle mille scoperte che la vita ogni giorno ci riserva.
Segni particolari: positività.

Articoli consigliati