Norbert Casali assieme con YouAble: Sii i miei occhi

Norbert Casali è un campione paralimpico di triathlon ma non soloNorbert Casali

“Lo sport va a cercare la paura per dominarla, la fatica per trionfarne, la difficoltà per vincerla.”

È con queste parole di Pierre de Coubertin che si presenta l’atleta Norbert Casali sulla propria pagina Facebook.

E di difficoltà Norbert ha dovuto vincerne molte.

Aveva 11 anni (oggi ne ha 21) e già una grande passione per l’atletica quando ha incominciato ad accusare i primi sintomi della distrofia dei coni; una malattia degenerativa che gli ha tolto quasi completamente la vista.

Questo non l’ha fermato, anzi, ha iniziato così un percorso che l’ha riavvicinato alla corsa, facendolo diventare campione paralimpico di triathlon.

Certo non è semplice, ma Norbert ha dalla sua parte la passione, una grande forza di volontà e l’aiuto di figure fondamentali per un atleta non vedente: gli atleti guida.

È proprio per sensibilizzare sull’importanza del contributo fornito dalle guide, di cui spesso in Italia si denuncia la mancanza, che l’associazione You Able Onlus, da anni a sostegno delle persone con disabilità.

Ha creato il progetto “Sii i miei occhi”.

La campagna si propone di avvicinare le persone non vedenti allo sport, in particolar modo all’atletica, attraverso un percorso che unisca informazione, sensibilizzazione e corsa.

Curato, portato avanti e promosso da Norbert Casali, sarà possibile sostenere Oltre i limiti – Sii i miei occhi attraverso una campagna MSD CrowdCaring su Eppela  fino a venerdì 24 luglio.

Il valore economico dell’operazione “Sii i miei occhi” è di 4.000 euro: 2.000 euro saranno cercati nel “finanziamento dal basso” attraverso il crowdfunding; il raggiungimento di questa cifra permetterà di ottenere il co-finanziamento da parte di MSD Italia dei restanti 2.000 euro.

 

Motivo di più per contribuire da subito alla campagna e rendere possibile la realizzazione di questo importante progetto!

 

Ti consiglio di leggere anche Mindfullness: l’importanza di essere più presenti

Alessandra Bonadies

Mi chiamano Bonnie e sogno una vita da Pinterest. Sono Digital Content Creator e Blogger dal 2000.

Articoli consigliati