Home Lifestyle Il Pentacolo è davvero un simbolo oscuro?
Il Pentacolo è davvero un simbolo oscuro?

Il Pentacolo è davvero un simbolo oscuro?

0

Sfatiamo il mito dietro questo simbolo

Il Pentacolo, antichissimo e affascinante simbolo, è stato oggetto (e continua, ahimè, ad esserlo) di falsi miti e leggende. Nella religione pagana era simbolo sacro legato alla dea Venere, nel Medioevo veniva addirittura inciso su pagine di libri come porta fortuna e protezione.

Per tranquillizzarvi e per farvi comprendere che non c’è nulla di satanico in questo bellissimo simbolo protettivo, voglio portarvi a prestargli un pò più di attenzione : Ricorda anche a voi l’uomo Vitruviano di Leonardo Da Vinci? L’uomo che con gambe e braccia divaricate si inscrive perfettamente in un cerchio?.

Il pentacolo rappresenta infatti micro e macrocosmo e in esso c’è l’essenza della creazione. La punta superiore rappresenta lo Spirito, la punta superiore sinistra l’Aria, la punta superiore destra l’Acqua e le due punte inferiori Terra (sinistra) e Fuoco (Destra) ed il cerchio che lo racchiude rappresenta l’abbraccio divino infinito, simbolo del tutto è uno.

E se il pentacolo è rovesciato?

Niente paura, quando il pentacolo è raffigurato rovesciato vuol significare che la materia, la Terra e il Fuoco, vince sullo Spirito, siamo in un piano di apprendimento e di comprensione, portiamo lo Spirito nella vita reale e tangibile.

Se invece manteneniamo il pentacolo con l’unica punta superiore verso l’alto è lo Spirito che controlla la materia, è questione solamente di energie, nulla di negativo. Spirito e materia sono legati indissolubilmente, non c’è l’una senza l’altro. Noi stessi siamo Spirito e Materia.

Al prossimo appuntamento esoterico, un abbraccio di luce

Jessica I.

Ti è piaciuto? condividilo!
  • Twitter
  • Facebook
  • email
  • LinkedIn
Jessica Iatarola Operatrice Reiki, lettrice di Tarocchi, coach di assertività, amante della Luna e della legge di attrazione. Aiuto le persone a ritrovare consapevolezza.

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *