Uno sguardo alla moda maschile: PITTI UOMO 89

PITTI UOMO 89: la nuova edizione

Il 10-13 Gennaio a  Firenze,  Fortezza da Basso, si è svolto il PITTI UOMO 89.

Dove vengono presentate le collezioni di abbigliamento e accessori uomo, questa manifestazione è nata nel 1972 e ci sono due edizioni all’anno: gennaio e giugno.

pitti-uomo-89001In questa edizione hanno partecipato tantissimi brand famosi e il tema era: “Generation(s)“, perché  come ha spiegato  Agostino Poletto, vice direttore generale di Pitti Immagine:“..viviamo in “un’epoca dove l’età si rivela sempre più uno stato mentale che anagrafico, con uomini maturi in jeans e t-shirt e giovani dalle barbe vittoriane con la passione per il vintage..”.pitti-uomo-88-1024x683

Generation(s) è dedicato al mix di tante generazioni diverse nel modo di vestirsi e negli stili di oggi.

L’età è semplicemente  uno stato mentale che anagrafico.

Ecco cosa è uscito da questa edizione:

  • La barba deve essere folta.
  • I capelli devono essere medio-lunghi, tenuti sciolti, lisci ma anche ricci e ondulati.
  • La frangia e i ciuffi over per coprire la fronte con ciuffi lunghi e folti.
  • Lo styling laterale classico: il modello di riferimento è Donald Draper di “Mad Men”.

Tra le tante di questo Pitti ci sono i nuovi nomi di Pitti Italics, il programma della Fondazione Pitti Discovery che supporta le nuove generazioni di fashion designer basati in Italia, Vittorio Branchizio e Federico Curradi.

L’eventofinale dell’International Woolmark Prize dedicato al menswear, ovvero la creatività di sei giovani designer da tutto il mondo e la nuova collaborazione con  ITC Ethical Fashion Initiative, che torna ad accendere i riflettori sui sull’Africa con Generation Africa, una sfilata speciale dedicata a promuovere giovani e talentuosi designer da questo continente.pitti-uomo-89_980x571

Alessandra Bonadies

Mi chiamano Bonnie e sogno una vita da Pinterest. Sono Digital Content Creator e Blogger dal 2000.

Articoli consigliati