Home Lifestyle Casa Tagliere, quanto è pulito
0

Tagliere, quanto è pulito

Tagliere, quanto è pulito
0

Quanto è pulito il tuo tagliere?

Il tagliere è parte integrante anche delle cucine più elementari. Scopri se il tuo sta ricevendo la giusta cura e attenzione.

La pulizia degli utensili da cucina è essenziale per prevenire intossicazioni alimentari. Il tagliere medio da cucina ha circa il 200% di batteri in più rispetto a un sedile comune, secondo NHS Direct, e poiché i batteri sono invisibili, potresti non essere necessariamente consapevole della contaminazione che si sta verificando proprio davanti ai tuoi occhi.

Se non stai prendendo le giuste precauzioni, questo significa che il tuo tagliere è ad alto rischio di contaminazione senza che te ne accorga.

Una soluzione ragionevole per evitare la contaminazione consiste nell’utilizzare taglieri di diversi colori per carne e verdura.

Cose da fare

  • Olia il tuo tagliere regolarmente con olio minerale.
  • Rimuovi le macchie di cibo sui taglieri di plastica strofinandole sopra con succo di limone fresco o in bottiglia e lasciandolo per una notte.
  • Mantenerli privi di macchie e igienici, strofinarli sempre in acqua corrente calda o, meglio ancora, versare acqua appena bollita sulla superficie per sterilizzarli. Se sono lavabili in lavastoviglie, questo è il modo più semplice per garantire che siano sicuri da usare, ma assicurarsi che il ciclo sia di almeno 65 ° C.
  • Usa un disinfettante su pannelli che contengono carne cruda.tagliere

Cose da non fare

  • Non mettere il tuo tagliere in lavastoviglie o immergerle in acqua calda, altrimenti si deformano e si spezzano.
  • Non preparare carne / pollame crudi sullo stesso tagliere di carne / pollame cotti o frutta / verdura senza lavarli accuratamente nel mezzo.
  • Non asciugare il tuo tagliere con strofinacci. Quando si tratta di contaminazione incrociata, gli strofinacci sono colpevoli. Gli asciugamani di carta sono preferibili.

Scelta del materiale del tagliere

Non sei sicuro di quale tipo di tagliere scegliere, per i pro e i contro di vetro, plastica e legno:

Vetro

  • Attraente nelle cucine moderne.
  • Resistente al calore, quindi puoi appoggiarci sopra una padella calda.
  • Odore e antimacchia.
  • Può smussare i coltelli e fornire meno presa durante il taglio.

Plastica

  • Minore manutenzione come può essere messo in lavastoviglie (deve essere lavato a 65 ° C + per rimuovere efficacemente i batteri nocivi).
  • Non poroso, quindi batteri e odori possono essere facilmente rimossi dalla superficie.
  • In genere il meno costoso.
  • Non resistente al calore.

Legno

  • Maggiore manutenzione ma se ben curato e oliato regolarmente, può durare per anni e rimanere impermeabile.
  • Resistente al calore.
  • Non smussa i tuoi coltelli velocemente come altri tipi di tavola.
  • Solido e robusto, offre una buona presa quando è in uso.
    Nonostante il fatto che attirano batteri nel legno, i batteri non possono riprodursi lì, quindi muoiono.

Ti consiglio di leggere anche Suggerimenti per la pulizia dei rubinetti di cucine e bagni

Ti è piaciuto? condividilo!
  • Twitter
  • Facebook
  • LinkedIn
tags:
WoMoms WoMoms, la tua "amica virtuale": idee per viaggiare, consigli per lo shopping, dialoghi aperti, spunti per stupire ai fornelli e molto, molto altro ancora! Sempre sul pezzo, sempre accanto a te...

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »