Home Culture A Vercelli per gli orfani d’avorio
A Vercelli per gli orfani d’avorio

A Vercelli per gli orfani d’avorio

0

Domenica 24 maggio a Vercelli, nella cripta della basilica di S.Andrea, si è tenuto il tanto atteso evento del Pengo Life Project per gli orfani d’avorio.

VercelliNel corso della conferenza sono stati trasmessi due emozionanti documentari.

Il primo documentario  è la storia di Sites, una elefantina recuperata dal DSWT circa quattro ani fa, all’età di tre mesi e portata alla nursery di Nairobi dove è ritornata in forze. Ora Sites si torva nel centro di Ithumba.

Invece il secondo documentario è sull’amorevole lavoro svolto alla nursery dai keeper e sul percorso psico fisico degli elefantini.


Vercelli

Vercelli ha accolto l’evento con grande interesse e molte domande sono state poste dai numerosi presenti al Dott Aldo Giovannella, medico veterinario, fondatore del Pengo Life Project e ambasciatore del The David Sheldrick Wildlife Trust per l’Italia. Tante informazioni sono state date sulla situazione odierna delle specie a rischio di estinzione.

VercelliPer l’occasione è stato allestito un banchetto per la vendita dei gioielli generosamente offerti da Caterina Previdi e il suo negozio “Le fate argentate”, insieme ad altri manufatti del Pengo Life Project. IMG_8211Vercelli

Il ricavato della vendita e delle donazioni fatte durante l’evento, sarà devoluto al The David Sheldrick Wildlife Trust.

Vercelli

 

IlPengo Life Project è grato  a  Fulvia Mento e Andrea Gazzoli, che con tanto amore sono riusciti a realizzare un pomeriggio pieno di emozioni e di divulgare informazioni sulle specie a rischio di estinzione.

Carla

Ti è piaciuto? condividilo!
  • Twitter
  • Facebook
  • email
  • LinkedIn
Carla Zanutto Mi occupo di fitness. Sono mamma e nonna. Ho tre Labrador e un'adorabile meticcia. Da 6 anni faccio parte del Pengo Life Peoject, un progetto italiano per la tutela e la salvaguardia dell'Elefante Africano in Kenya. Nel tempo libero mi trovi incollata tra le pagine di un libro.

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *