Home Viaggi XVIII edizione Tocatì, Festival Internazionale dei Giochi in strada
0

XVIII edizione Tocatì, Festival Internazionale dei Giochi in strada

XVIII edizione Tocatì, Festival Internazionale dei Giochi in strada
0

XVIII edizione Tocatì, Festival Internazionale dei Giochi in strada

 

Un’edizione speciale dal titolo Le Italie dei Borghi in gioco. Dal 18-20 settembre 2020, Verona e Borghi d’Italia

Il festival si svolgerà non solo, e come sempre, nei luoghi simbolo della città di Verona, ma anche in giro per le piazze italiane.

Un evento diffuso che coinvolgerà circa 20 giochi e sport tradizionali provenienti da varie regioni d’Italia; saranno praticati proprio là dove sono nati e dove continuano ad essere giocati dalle comunità ludiche.

XVIII edizione Tocatì

Protagonisti di questa edizione del Tocatì saranno dunque non solo i giochi tradizionali, ma anche i borghi storici italiani dove questi sono di casa.

Altra novità di quest’anno sarà il coinvolgimento di numerose realtà cittadine che, nei giorni del Festival, ospiteranno giochi, incontri e laboratori direttamente nella loro sede.

Tra questi il Museo di Storia Naturale e il Museo di Castelvecchio, inseriti nel circuito dei Musei Civici di Verona; ma anche la Villa Romana di Valdonega, Palazzo Diamanti, la Chiesa di Santa Maria in Organo, Museo G.B. Cavalcaselle e Palazzo della Ragione.

Tra i giochi della tradizione italiana che si svolgeranno a Verona, Schida (da Guidizzolo, Mantova), Morra (da Sant’Anna d’Alfaedo, Verona), Palota (da San Vito al Mantico, Verona), Palo della Cuccagna (da Santa Maria di Zevio, Verona) e diversi giochi da tavoliere come Carrom, Dama e Scacchi.

Verranno invece proposti nei borghi di appartenenza, molti dei quali riconosciuti come patrimoni mondiali Unesco: Bijé (Farigliano, Cuneo), Birillo Parato (Fossato Ionico, Reggio Calabria), Cacio al fuso (Pienza, Siena), Corsa con la Cannata (Arpino, Frosinone), Gioco delle Noci (Monterosso al Mare, Liguria), Lancio del Maiorchino (Novara di Sicilia, Messina);ma anche Pilote (Gemona del Friuli, Udine), Remiere (Malamocco, Isola di Burano), Trampoli (Schieti di Urbino), Tsan (Brissogne, Aosta), S’Istrumpa (Ollollai, Nuoro), Sburla la Roda (Fossacaprara, Cremona) e  infine Zugo de l’ovo (Sezano, Verona).XVIII edizione Tocatì

Nella Biblioteca Civica di Verona e al Museo Naturale si terranno incontri e laboratori con il pedagogo Marco Dallari, che racconterà come il gioco e l’arte abbiano molto in comune; Luigino Bruni, che illustrerà il progetto di “Economia di Comunione” come alternativa allo stile di vita dominante. Infine Pierdomenico Baccalario che presenterà “Giochi di gruppo (anche) a 1 metro di distanza” scritto con Federico Taddia e Irene Penazzi.

In occasione del centenario dalla nascita di Gianni Rodari, nella promoteca della Biblioteca Civica verrà allestita “Un Rodari a Verona”.

Con due bellissime storie, “Il tenore proibito” da Il libro degli errori (1964) e “Un amore a Verona”, da Il gioco dei quattro cantoni (1980).

Piazza delle Erbe farà da cornice all’installazione dedicata alle “Remiere”, con l’esposizione di tre tipi di barche per un confronto tra imbarcazioni tradizionali che adottano l’antica tecnica della voga alla veneta divenuta, , pratica ludico-sportiva: la “Bissa” del Garda, il “Naet” del Lago d’Iseo e la “Mascareta”della laguna veneziana.

 

XVIII edizione Tocatì
Spazio anche a cinema e teatro con il Bridge Film Festival, nel Cortile del Mercato Vecchio, proponendo cortometraggi d’animazione italiani e dai borghi d’Italia.

Bam Bam e Favolavà, negli spazi del Museo di Castelvecchio, proporranno invece spettacoli teatrali e spettacoli di burattini per grandi e piccini.

Lo spazio del Forum avrà il piacere di ospitare:l’Istituto centrale per il Patrimonio Immateriale, il Museo delle Civiltà, la Societá italiana per la museografia e i beni demoetnoantropologici.

Organi impegnati nella valorizzazione del patrimonio culturale materiale e immateriale italiano; nonché l’Association Européenne des Jeux et Sports Traditionnels, organizzazione non governativa che intende valorizzare e difendere gli sport e i giochi tradizionali.

Quest’anno è stata inviata ufficialmente la candidatura Multinazionale UNESCO ICH di Tocatì al Registro delle Buone Pratiche per la salvaguardia del patrimonio culturale immateriale, con capofila l’Italia a fianco di Belgio, Cipro, Croazia e Francia.

XVIII edizione Tocatì

Una sezione del Festival sarà dedicata completamente ai più piccolo con giochi e laboratori per
poter esprimere la loro creatività.

Non perdetevi questa XVIII edizione Tocatì!

Ti è piaciuto? condividilo!
  • Twitter
  • Facebook
  • LinkedIn
WoMoms WoMoms, la tua "amica virtuale": idee per viaggiare, consigli per lo shopping, dialoghi aperti, spunti per stupire ai fornelli e molto, molto altro ancora! Sempre sul pezzo, sempre accanto a te...

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »