Home Create&Celebrate ZUCCHERO&CAFFÈ
ZUCCHERO&CAFFÈ

ZUCCHERO&CAFFÈ

0

Finalmente questo momento è arrivato! Era da tantissimo che volevo intervistare Valentina e Roberto, mente e cuore che si celano dietro al premio del “Calendario dell’avvento Womoms” di questa settimana.

image

F: Nome Ig e di dove sei?

V: su Instagram siamo zucchero_e_caffe .

Mi chiamo Valentina, piemontese. Con il lago e le montagne negli occhi e nel cuore……

e lui, l’altra metà di Zucchero&Caffè, è Roberto, lombardo, stesso lago ma regione diversa.

F: Raccontaci un po’ chi siete e di cosa vi occupate!
V: Insieme abbiamo iniziato questa avventura con il legno, dalle prime scritte in stampatello fino agli oggetti per la casa e la cucina.

Ci divertiamo ad immaginare e creare quello che ci viene richiesto con gli ordini personalizzati …e spesso anche quello che amiamo per la nostra casa.

image

F: Come è cominciata questa passione per tutto ciò che è costruire, soprattutto con il legno?

V: Da sempre io amo pasticciare e sperimentare.

Il legno è un materiale che ho utilizzato spesso anche in passato, polvere e caos a parte, lo trovo ideale per mille progetti, naturale ma allo stesso tempo ricercato.

È nata così per caso l’idea di una scritta per la nostra nuova casa e da lì una creazione via l’altra abbiamo continuato a provare e a crescere.

F: Il lavoro più bello o meglio, con maggior significato per te, che hai fatto?

V: Non so individuare un lavoro a cui sono più affezionata perché ogni volta l’ultimo nato mi sembra quello speciale.

Poi mi dedico al successivo e anche lui entra nel mio cuore, anche se a volte capita di realizzare oggetti che non si avvicinano al mio gusto.

Ecco forse posso dire quello che amo meno, o più che altro quelli che non riesco ad amare perché una volta finiti non assomigliano per nulla a quello che avevo in mente!

A volte capita di sbagliare clamorosamente e di dover ricominciare da capo!!

F: Ti è mai capitato di far fatica a separarti da una tua “costruzione”?

V: Raramente mi capita di far fatica a separarmi da un’oggetto creato, anzi, di solito sono felice quando lo vedo partire, felice e speranzosa che piaccia e che sia quello che desiderava chi ha commissionato il lavoro.

L’idea di saperlo nella loro casa, nella cameretta dei loro bimbi o nelle cerimonie importanti è quello che ci ripaga maggiormente.

image

Grazie mille a Valentina e Roberto. Persone speciali come gli oggetti che creano.

Ti è piaciuto? condividilo!
  • Twitter
  • Facebook
  • email
  • LinkedIn

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *