Home Health & Wellness 3 dicembre: Giornata internazionale delle persone con disabilità

3 dicembre: Giornata internazionale delle persone con disabilità

0


Giornata internazionale delle persone con disabilità
Il 3 dicembre è la Giornata Mondiale delle persone disabili.

Ogni persona che ha una disabilità ha una sua diagnosi e le sue personali difficoltà.

 Tuttavia, persone che vivono la stessa condizione di disabilità possono vivere la loro vita in maniera completamente differente, questo perché il livello di disabilità può non essere un effetto diretto della loro problematica di base iniziale.

Questo dipende da molte variabili: ad esempio il contesto storico e culturale in cui la persona nasce, le dinamiche familiari, le condizioni ambientali in cui vive e da cui è direttamente influenzata, le condizioni socio-economiche, come nel corso degli anni i famigliari hanno percepito la disabilità e come questo ha contribuito alla percezione di sé e alla costruzione del senso di identità del soggetto disabile e molto altro ancora.

La disabilità può essere congenita o acquisita, in entrambi questi casi saranno necessari elaborazione ed accettazione della situazione, supporto non solo alla persona disabile, ma anche alla sua famiglia.

Quando nasce un bambino, l’intero sistema famigliare subisce un enorme cambiamento e deve riorganizzarsi intorno alla grande novità, non esiste più la famiglia di prima, ma quella nuova che comprende anche il nuovo arrivato.

Quando il piccolo che arriva ha una disabilità l’intera famiglia ha bisogno di tempo e risorse per accettare ed elaborare la situazione e supportare il bambino.

Una presa in carico globale che prenda in considerazione non solo il bambino ma l’intera famiglia è l’intervento auspicabile, poiché la famiglia è la risorsa principale del bambini, occuparsi della famiglia significa dare modo al bambino di essere supportato al meglio.

Quando la disabilità non è congenita ma acquisita, accettazione ed elaborazione sono processi che interessano in prima persona anche la persona disabile che perde abilità che prima possedeva.

L’obiettivo finale di ogni intervento è rendere migliori possibili le condizioni di vita del destinatario dell’intervento stesso.

E’ importante tenere presenti le risorse della persona, le sue parti sane, le capacità che possiede per rafforzarle e promuoverle, affinché l’identità della persona non sia costruita solamente sulla sua disabilità, ma sia un insieme di più elementi, tra cui anche le sue abilità.

Un capitolo importantissimo per la vita di ogni bambino è la scuola. Un ponte essenziale con la società dove i piccoli si formano per diventare futuri cittadini.

L’integrazione scolastica di bambini con disabilità è fondamentale per la futura integrazione sociale e per favorire un migliore sviluppo della personalità.

Ti è piaciuto? condividilo!
  • Twitter
  • Facebook
  • email
  • LinkedIn

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *