Home Travel I 10 aeroporti più pericolosi al mondo
I 10 aeroporti più pericolosi al mondo

I 10 aeroporti più pericolosi al mondo

0

I 10 aeroporti più pericolosi al mondo

Sebbene volare sia uno dei mezzi di trasporto più sicuri, molti passeggeri hanno paura di volare.

Detto questo, alcuni approcci aeroportuali sono molto più impegnativi di altri e possono trasformarsi in un’esperienza terrificante che fa afferrare i braccioli ai passeggeri più coraggiosi.

Dalle catene montuose e gli oceani a meno di mezzo miglio di piste, ecco dieci degli aeroporti più pericolosi del mondo, dove atterraggi e decolli richiedono estrema precisione e abilità di pilotaggio massiccia.

10. WELLINGTON INTERNATIONAL AIRPORT, NEW ZEALAND
SONY DSC

Al servizio della capitale della Nuova Zelanda, l’aeroporto internazionale di Wellington è il terzo aeroporto più trafficato del paese, dopo Auckland e Christchurch. È dotato di una singola pista di 2081 m che sembra iniziare e finire nell’oceano. L’aeroporto è famoso per gli atterraggi a volte agitati e turbolenti, anche su aeromobili più grandi, a causa dell’effetto di canalizzazione dello stretto di Cook che crea venti forti e rafficati, soprattutto nelle condizioni da nord-ovest. Ciò rende estremamente difficile per i piloti manovrare gli atterraggi e talvolta può trasformare il volo in un’esperienza di sollevamento dei capelli per i passeggeri.

9. GIBRALTAR INTERNATIONAL AIRPORT, BRITISH OVERSEAS TERRITORY

La pista dell’aeroporto di Gibilterra attraversa la strada principale in entrata e in uscita dal Territorio britannico d’oltremare, e di conseguenza il traffico deve essere chiuso ogni volta che un aereo atterra o parte. I conseguenti ingorghi stradali hanno portato alla costruzione di un tunnel sotto la pista, ma il progetto è stato afflitto da ritardi e non è ancora completo. Tuttavia, l’attraversamento dell’autostrada non è il problema principale per i piloti; è la forte turbolenza e il taglio del vento attorno alla Rocca di Gibilterra e attraverso la Baia di Algeciras che rendono gli sbarchi qui un affare impegnativo e particolarmente scomodo. Deviazioni e spostamenti sono comuni, soprattutto in inverno.

8. PRINCESS JULIANA AIRPORT, ST MAARTEN

Il famoso aeroporto della Principessa Juliana sull’isola caraibica di Saint Martin è famoso in tutto il mondo per i suoi atterraggi bassi sull’oceano, a causa dell’estremità della sua singola pista lunga 2.300 m)che si trova estremamente vicino alla riva. La vicinanza di Maho Beach alla pista ha reso l’aeroporto uno dei luoghi più amati del mondo per un perfetto scatto su Instagram, in quanto i jet di atterraggio sembrano essere a pochi metri sopra la testa del pubblico appena prima dell’atterraggio mentre il decollo crea enormi raffiche di vento e sabbia per bagnanti. Non è senza pericoli però: nel 2017 una donna neozelandese è morta a causa di lesioni subite da un’esplosione di un aereo in partenza.

7. NARSARQUAG AIRPORT, GREENLAND

Uno dei due aeroporti della Groenlandia in grado di servire grandi aerei di linea, l’aeroporto di Narsarsuaq si trova nel fiordo di Tunulliarfik sulla punta meridionale del paese. L’aeroporto è stato costruito nel 1941 dal Ministero della Difesa USA. I piloti devono affrontare forti venti, forti turbolenze e sbalzi di vento in un paesaggio montuoso (anche nei giorni più calmi dell’anno) prima di vedere la pista relativamente corta di 1823 m (6.000 piedi). Mentre il forte vento nei fiordi è una grande sfida per i piloti, un vulcano nelle vicinanze può essere ancora più un mal di testa. Quando esplode, la sua nuvola di cenere vulcanica contiene particelle di vetro molto piccole (silice, dallo scioglimento dei ghiacci) che possono danneggiare i motori degli aerei.

6. TONCONTIN AIRPORT, HONDURAS

L’approccio all’aeroporto di Toncontin, situato vicino alla capitale dell’Honduras, è stato a lungo considerato uno dei più pericolosi al mondo, soprattutto in condizioni meteorologiche avverse. Il terreno montagnoso che circonda il piccolo aeroporto costringe i piloti a fare un approccio drammatico che non ha niente a che vedere, con una curva ripida e decisa prima di allinearsi con la pista. È anche uno degli aeroporti più letali del mondo. Nel 1989, un aereo commerciale Boeing si schiantò contro una montagna in avvicinamento, uccidendo 132 persone. Da allora almeno altri 5 aerei hanno seguito l’esempio e si sono schiantati dentro o intorno all’aeroporto. Un nuovo aeroporto è attualmente in costruzione a Comayagua per sostituire l’aeroporto internazionale di Toncontin.

5. MADEIRA INTERNATIONAL AIRPORT, PORTUGAL

L’aeroporto internazionale di Madeira Cristiano Ronaldo, nell’arcipelago portoghese di Madeira nell’Oceano Atlantico è considerato uno degli aeroporti più pericolosi al mondo per la sua spettacolare costruzione. La pista originale era lunga solo 1.600 m , ma fu estesa a 2.781 m dopo un incidente aereo fatale nel 1977 (164 persone morirono quando un Boeing 727 cadde dalla fine della pista sulla spiaggia sottostante) . L’estensione della pista è supportata da 180 colonne (in parte sull’oceano) che devono resistere a forti urti durante gli sbarchi. L’aeroporto è anche pericoloso a causa dei forti venti, alte montagne da un lato e l’oceano dall’altro. I piloti devono seguire una formazione aggiuntiva per atterrare in aeroporto.

4. TENZING-HILLARY AIRPORT, NEPAL

L’aeroporto di Tenzing-Hillary – noto anche come Aeroporto di Lukla – in Nepal è l’aeroporto principale per chiunque visiti il Monte Everest. La pista è circondata su tutti i lati da un ripido terreno himalayano, con uno scaffale di montagna da un lato e una ripida discesa nella valle sottostante dall’altro lato. La pista dell’aeroporto è estremamente corta a soli 527 m  di lunghezza, anche se inclina in salita con una pendenza di quasi il 12%, che aiuta gli aerei a rallentare nel tempo. A peggiorare le cose, non esiste una procedura di aggiramento a causa delle montagne circostanti. Dati questi fattori, solo gli elicotteri e i piccoli aerei ad elica ad ala fissa possono atterrare. Dal 1973, ci sono stati diversi incidenti all’aeroporto che hanno provocato molti decessi e feriti.

3. COURCHEVEL AIRPORT, FRANCE

L’aeroporto di Courchevel ha una pista pericolosamente corta di  525 m. Questo aeroporto – che serve l’esclusiva stazione sciistica di Courchevel nelle Alpi francesi – scende anche su una scogliera, quindi i piloti devono assicurarsi di guadagnare abbastanza velocità per il decollo se non vogliono cadere dal bordo della scogliera. La pista ha anche un gradiente verso il basso del 18,6%, il che complica ulteriormente il decollo e l’atterraggio. Inoltre, in avvicinamento o durante il decollo, i piloti devono manovrare il proprio aereo tra le Alpi senza procedure strumentali; l’unica chiara linea guida è un non-round a causa delle montagne circostanti.

2. JUANCHO E. YRAUSQUIN AIRPORT, SABA ISLAND

L’aeroporto Juancho E. Yrausquin si trova a circa 45 km a sud di St Maarten, sulla minuscola isola caraibica olandese di Saba, nota anche come l’isola cinematografica originale di King Kong. Con una pista di soli 400 m (1300 piedi) di lunghezza totale, questa la rende la pista aeroportuale commerciale più corta del mondo. L’aeroporto è incastrato su uno sperone roccioso ai piedi di una montagna, con terreno frastagliato da un lato e scogliere che si gettano in mare alle altre estremità della pista, quindi qualsiasi atterraggio qui è una sfida snervante. Sebbene l’aeroporto sia chiuso al traffico jet, gli aeromobili ad elica delle compagnie aeree regionali possono atterrare lì sotto esoneri dall’autorità per l’aviazione civile delle Antille olandesi.

1. PARO INTERNATIONAL AIRPORT, BHUTAN

Il primo posto tra gli aeroporti più pericolosi al mondo c’è Paro; è l’unico aeroporto internazionale del Bhutan. Il piccolo aeroporto è immerso in una valle profonda e circondato da vette appuntite alte fino a 5.500 m. Forti venti soffiano attraverso la valle, causando spesso forti turbolenze. Considerato l’aeroporto più pericoloso del mondo, i voli sono consentiti solo durante il giorno e in condizioni meteorologiche visive in cui i piloti esprimono il proprio giudizio a occhio anziché affidarsi a strumenti aeronautici. L’approccio drammatico alla pista è completamente fuori luogo per i piloti fino all’ultimo minuto mentre si muovono tra le montagne con un angolo di 45 gradi prima di cadere rapidamente sulla pista. Solo un numero limitato di piloti è autorizzato a sbarcare a Paro. Di seguito puoi vedere la mia clip di Youtube con una sequenza di atterraggio completa su Paro.

Questi sono gli aeroporti più pericolosi al mondo, ci siete stati?

Se hai voglia leggi Giornata Mondiale del Turismo

Ti è piaciuto? condividilo!
  • Twitter
  • Facebook
  • email
  • LinkedIn
Alessandra Bonadies Mi chiamano Bonnie e sogno una vita da Pinterest. Abito a Roma ma sono una gallina padovana.

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *