Home Cucina Ricetta per i Bagel fatti in casa

Ricetta per i Bagel fatti in casa

Ricetta per i Bagel fatti in casa
0

Bagel, sono  inconfondibili ciambelle originarie dalla cucina ebraica.

I bagel sono dei panini morbidi e tondi caratterizzati da un buco centrale. E’ un pane di origine ebraica, ma è molto diffuso negli Stati Uniti, dove si consuma soprattutto durante i brunch.
Sono nati a Cracovia nel 1683 per celebrare la vittoria del re Jean Sobiesky III contro l’impero Ottomano, al termine della Battaglia di Vienna.
Il nome bagel deriva infatti dalla parola tedesca “bugel” che significa “staffa”.

Ingredienti per 4 pezzi

  • 8 g di lievito di birra
  • 150 ml d’acqua per l’impasto
  • 270 g  circa di farina tipo manitoba
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 cucchiaino di malto o ½ di miele
  • 2 litri d’acqua per cuocere
  • 1 cucchiaio di bicarbonato di sodio
  • semi per guarnire
Bagel

Procedimento

Fate sciogliere il lievito nell’acqua con il malto. Mescolate la farina con il sale. Incorporate il lievito e impastate con la farina fino a ottenere una massa morbida e omogenea. Coprite l’impasto e lasciatelo lievitare per almeno 60 minuti.
Dividete la pasta in 4 porzioni e formate con ogni pezzo una pallina. Formate un foro al centro della pasta con il manico di un mestolo di legno, in modo da ottenere una ciambella. Mettetele su una teglia foderata con carta da forno, copritele con la pellicola trasparente e lasciatele lievitare per ca. 45 minuti.
Scaldate il forno a 200 °C. Portate ad ebollizione l’acqua con il bicarbonato. Immergete i bagel, pochi alla volta, nell’acqua e fateli cuocere per 1 minuto circa. Girateli e continuate la cottura ancora per 1 minuto, finché i bagel raddoppiano di volume. Estraeteli, fateli sgocciolare e accomodateli sulla teglia foderata con carta da forno. A piacere, cospargeteli con semi o chicchi.
Bagel
Cuoceteli per 25 minuti circa.
Bagel
Farcite a piacere ma sono buonissimi anche appena sfornati.
Ottime anche per il brunch!
Ti consiglio di leggere CESTINI DI MERINGA O MINI PAVLOVA
Ti è piaciuto? condividilo!
  • Twitter
  • Facebook
  • LinkedIn
tags:

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »