Come leggere le etichette dei cosmetici

Etichette dei cosmetici, come leggerle

Al giorno d’oggi è importante acquistare prodotti cosmetici che siano adatti alla nostra tipologia di pelle e anche che siano rispettosi nei confronti dell’ambiente.

Etichette Cosmetici
Photo Credit: Pinterest

Ma come sapere se un prodotto è buono e contiene i principi attivi desiderati?

Dal 1997 è stato reso obbligatorio riportare sull’etichetta dei prodotti cosmetici la lista degli ingredienti, il cui nome tecnico è INCI (International Nomenclature of Cosmetics Ingredients) che definisce appunto le sostanze presenti all’interno dello stesso

Etichette Cosmetici
Photo Credit: Google

Per prima cosa bisogna sapere che la lista degli ingredienti non è riportata in modo casuale sull’etichetta ma segue un ordine ben preciso. Come primo ingrediente viene infatti indicato quello presente in quantità maggiore e a seguire tutti gli altri ingredienti vengono indicati a seconda della concentrazione presente nel prodotto, quindi seguendo un ordine decrescente

Come riconoscere gli ingredienti all’interno del prodotto?

– Le sostanze che sono indicate nell’etichetta con il loro nome in latino è perché sono inserite pure, senza aver subito alterazioni chimiche. Questo vale sia per gli oli vegetali e sia per gli ingredienti naturali puri come ad esempio: Argania spinosa, Olea europaea, Prunus Amygdalus Dulcis (olio di argan, olio d’oliva, olio di mandorle dolci). Il nome è poi seguito dal termine inglese che indica la parte di pianta utilizzata: fruit, leaf, root.

– In lingua inglese sono indicate invece tutte le sostanze che fungono da base nel prodotto, quindi che hanno funzioni emollienti, lenitive e le sostanze funzionali come ad esempio l’acido ialuronico (sodium hyaluronate) oppure la vitamina A oppure E (retinol e tochoperol).

– I coloranti sono indicati con la sigla CI (Color Index) seguita da 5 numeri e sono inseriti a fine elenco mentre gli ingredienti di origine biologica si riconoscono perché accompagnati dall’asterisco *.

– Ci sono poi i siliconi, che derivano da sostanze petrolifere e di silicio e non sono compatibili con il derma, funzionano creando una pellicola sulla pelle che sembra idratata ma in realtà non lo è. Non sono dannosi ma creando sulla pelle o sui capelli questo film isolante non permettono agli altri componenti del prodotto di essere correttamente assorbiti. Si riconoscono perché sull’etichetta terminano con: thicone, xiloxane, silanoil.

– Nella parte finale dell’elenco INCI si trovano tutti gli ingredienti che sono presenti in concentrazione inferiori all’1%, quindi i conservanti, coloranti e il profumo.

Un cosmetico può arrivare ad avere molti ingredienti (anche 50)  ma i più rilevanti sono i primi in quanto presenti in maggior quantitativi nel prodotto.

Un’informazione importante da sapere, presente nell’etichette dei cosmetici è il PAO, period after opening, che indica la data di scadenza del cosmetico una volta aperto.

Può essere 3-6-12-18-36 mesi. Quindi il prodotto superato il tempo massimo previsto dopo l’apertura non svolgerà più la sua funzione e potrà causare anche irritazioni o sfoghi sulla cute.

Etichette Cosmetici
Photo Credit: Google

Prima di acquistare un cosmetico, che sia per la pelle oppure per i capelli, è sempre meglio controllare prima l’etichetta e gli ingredienti che contiene; questo per capire se fa a caso nostro. Inoltre vi consiglio prima di aprire prodotti nuovi di utilizzare e finire quelli già aperti, verificando sempre la data di scadenza dal PAO.

Ti consiglio di leggere anche Scopa a vapore: pro e contro

Valentina Salvan

Sono Valentina, 32 anni, di Biella.
Estetista e impiegata al servizio clienti di un’azienda, ho scoperto la passione per l’home decor e per l’arredamento dopo aver ristrutturato casa da zero.

Articoli consigliati