Scopa a vapore: pro e contro

La nostra migliore alleata nelle pulizie domestiche è proprio lei, la scopa a vapore.

Scopa a vapore Black Decker
Photo Credit: Valentina Salvan

Perché scegliere di pulire casa con la scopa a vapore anziché con il classico secchio e mocio?

L’obiettivo di ognuna di noi, quando si pulisce casa, è quello di renderla igienizzata e splendente in ogni sua stanza, senza dover impiegare un’intera giornata.

Chi meglio di lei può aiutarci? Già, perché offre moltissimi vantaggi ed è sempre più in voga negli ultimi tempi.

La lavapavimenti è dotata di un serbatoio da riempire con l’acqua, di una manopola che indica la potenza del vapore in fuoriuscita, di una valvola di sicurezza, di una parte inferiore dove si attacca il panno per i pavimenti e di un tubo utile per inserire gli altri accessori in dotazione (per pulire vetri, tappeti, tessuti).

Accessori per scopa a vapore
Photo Credit: Valentina Salvan

Per azionarla basterà riempire il serbatoio d’acqua, ruotare la manopola sulla potenza desiderata e dopo qualche secondo, quando l’acqua avrà raggiunto la temperatura di circa 100/120 gradi, fuoriuscirà il vapore.

Quali sono i pro e i contro della pulizia a vapore?

Pro:

  • Igienizzante: il vapore che viene generato ha infatti un forte potere igienizzante e pulente su tutte le superfici lavabili in quanto elimina fino al 99,99% dei germi e batteri, scioglie macchie e grasso ed è un valido aiuto contro muffe, acari e funghi.
  • Ecologico: non sarà necessario acquistare detergenti chimici in quanto la scopa a vapore utilizza solo l’acqua durante la pulizia.
  • Pratico: è molto più comodo lavare utilizzando semplicemente la scopa a vapore piuttosto che utilizzare il secchio dell’acqua, il mop o lo straccio (da inzuppare con le mani nell’acqua). Inoltre i tempi di asciugatura del pavimento con la scopa a vapore sono ridotti moltissimo (quasi inesistenti).
  • Economico: in commercio ci sono modelli per ogni fascia di prezzo, anche sotto ai 100 euro. Il vantaggio è che acquistando la scopa a vapore (con inclusi gli accessori) si ha uno strumento utile per pulire tutta casa, dal pavimento, ai vetri e finestre, ai tappeti e i tessuti, ai forni e fornelli e anche ai sanitari.

 

Contro:

  • Sicurezza: la scopa a vapore produce vapore ad alte temperature quindi è necessario fare attenzione quando la si utilizza per evitare ustioni e scottature.
  • Incrostazioni: è sensibile al calcare quindi è consigliato utilizzare acqua filtrata oppure se si inserisce acqua del rubinetto svuotare il serbatoio ad ogni utilizzo, asciugarlo e lasciarlo sempre aperto in modo che le goccioline interne evaporino.
  • Consumo energetico: per funzionare la scopa a vapore ha bisogno di elettricità e questo comporta un’aggiunta al consumo energetico della casa.
Scopa a vapore Ariete
Photo Credit: Pinterest

In generale possiamo comunque dire che, utilizzando qualche accortezza, la scopa a vapore è sicuramente un aiuto valido e pratico, è possibile scegliere il modello che più si adatta alle nostre esigenze ed aggiungere gli accessori per avere tutto il necessario per una pulizia domestica completa.

Un piccolo segreto per profumare tutta casa durante le pulizie? Aggiungere due/tre gocce di olio essenziale sul panno, il vapore sprigionerà un profumo buonissimo in tutto l’ambiente! 

 

Valentina Salvan

Sono Valentina, 32 anni, di Biella.
Estetista e impiegata al servizio clienti di un’azienda, ho scoperto la passione per l’home decor e per l’arredamento dopo aver ristrutturato casa da zero.

Articoli consigliati