Le maschere cosmetiche

Peeling-viso-fai-da-te-[1]

Le maschere cosmetiche, sapete cos’è il layering?

Le maschere cosmetiche e le loro caratteristiche. E’ l’abitudine delle donne americane di prendersi una mezz’ora per sè. Questo almeno una volta ogni due settimane per praticare un nuovo rito di cura intensiva dove si applicano le maschere, una dietro l’altra, imitando così i trattamenti in istituto di bellezza e con un ordine ben preciso. Per prima cosa si deterge bene il viso, quindi si applica una maschera esfoliante. Poi purificante, quindi le maschere di cura: idratanti, ossigenanti, antietà e così via. Terminata la sequenza, si passa al tonico e infine una lozione. Un fluido di nuova generazione mutuato dalle donne asiatiche che idrata la pelle e la prepara ad accogliere il trattamento finale, giorno o notte.

Ecco alcuni prodotti di nuova generazione                        

Metacell Renewall B3 di Skinceuticals: è un’emulsione per tutte le età e corregge disidratazione, rughe sottili e macchie (in farmacia 99euro)
Hidra Beauty Micro Sérum di Chanel è un siero altamemte idratante grazie a una nuova tecnologia che permette di incapsulare i principi attivi per preservare al meglio le riserve idriche della pelle.
Concentré Correcteur Taches di Sisley è un trattamento antimacchia che si applica direttamente e da solo sulle discromie, per un’azione schiarente e levigante.
Swisse Ice Crystal Emulsion di La Prairie è un’emulsione super idratante e antiossidante che contrasta i primi segni dell’età.
Clear Difference Mattifying Hidrating di Estée Lauder è un gel sebo-regolarizzante che rinfresca la carnagione e leviga le pelli impure delle donne adulte.

E le donne italiane?

Dati alla mano (giugno 2013/2014) indicano che hanno speso 8,9 milioni di euro per l’acquisto di maschere cosmetiche per combattere disidratazione, pori dilatati, carnagione grigia dovuta agli agenti inquinanti dell’aria che respiriamo.

Ecco alcuni prodotti più usati:

Sisleya Lotion de Soin Essentielle di Sisley è una texture innovativa, metà latte e metà gel, che si assorbe immediatamente, nutre la pelle e la prepara ad assorbire al meglio i trattamenti successivi. Si applica dopo la detersione, prima del siero o crema.


Rare Earth Deep Pore Cleansing Masque di Kiehl’s  è una maschera purificante all’argilla da applicare una o due volte alla settimana.

Masque Instant Détox di Caudalie è una maschera detossificante formulata per dare una carica energetica alle pelli spente.


La Crème Démaquillante di Dior è una crema che a contatto con l’acqua, diventa un latte in grado di detergere tutti i tipi di trucco.


Perfect Cleansing Oil di Shiseido  è un olio detergente e idratante capace di eliminare anche il makeup waterproof.

Infine c’è un dispositivo con tecnologia sonica per detergere a fondo il viso. La testina Radiance Brush (27 euro) ha setole ancora più morbide per una pulizia super confortevole: Clarisonic Aria (da Sephora e su clarisonic.it, 199 euro).

E le donne asiatiche?

Il 73% delle coreane deterge il viso due volte al giorno, il 18% lo fa addirittura con una frequenza maggiore.

Ma la regola dice che per una routine corretta: Pelli sensibili solo alla sera, usando prodotti delicati; pelli normali o miste meglio due detersioni al giorno perchè di notte la produzione di sebo aumenta; per le donne sportive invece sarebbe opportuno lavare sempre il viso dopo l’attività fisica: il sudore tende a bloccare i pori, ostruendoli.

Carla Zanutto

Carla Zanutto

Sono Carla e dal 2010 faccio parte del Pengo Life Peoject, un progetto italiano per la tutela e la salvaguardia dell'Elefante Africano in Kenya. Le mie passioni sono il fitness, i cani e i libri.

Articoli consigliati