Home Lifestyle L’inalazione di corpi estranei: gli oggetti più a rischio e la prevenzione
L’inalazione di corpi estranei: gli oggetti più a rischio e la prevenzione

L’inalazione di corpi estranei: gli oggetti più a rischio e la prevenzione

0

L’inalazione di corpi estranei è causa ogni anno di circa il 27% di tutte le morti accidentali dei bambini sotto i quattro anni di età. Più del 50% delle morti dovute all’inalazione di un corpo estraneo avviene nei bambini di età inferiore ai 5 anni, con un picco massimo di incidenza tra i 6 mesi a 2 anni di vita.


Diversamente da ciò che la maggior parte delle persone pensa, il cibo è il principale responsabile delle ostruzioni. E non necessariamente a causa delle caratteristiche dei cibi, quanto per l’assenza di una supervisione da parte degli adulti.
Molti studi hanno evidenziato infatti come una scarsa supervisione da parte di un adulto durante il pasto sia la principale causa di ostruzione nel bambino, per questo la supervisione attiva è il fondamento della prevenzione.
I bambini devono essere seduti quando si mangia: genitori e insegnanti dovrebbero garantire che i bambini non mangino in piedi, mentre camminano, corrono, giocano, guardano la televisione, sono sdraiati o in macchina.
I bambini dovrebbero smettere di mangiare se si stanno per addormentare.
I bambini, più sono piccoli più richiedono controllo mentre mangiano: sono facilmente distratti dalle cose circostanti e non prestano la massima attenzione alla masticazione.
Il cibo non deve essere utilizzato come gioco dai bambini: soprattutto quando i giochi consistono nel prendere al volo un alimento o mettere in bocca grandi numeri o quantità di cibo.
Ai bambini dovrebbe essere insegnato a masticare e deglutire il cibo prima di parlare o ridere.
Non dare ai bambini alimenti lisci e duri come arachidi e verdure crude, che necessitano di un ciclo masticatorio e che i bambini più piccoli non padroneggiano fino a circa quattro anni.
Non dare noccioline ai bambini, almeno fino a sette anni o più.
Non dare caramelle dure, morbide o gommose, che possano conformarsi alle vie aeree ed essere difficilmente estraibili in caso di ostruzione.
Non dare al bambino cibi solidi e lisci come hot dog, bastoncini di carota, uva, pomodorini pachino, olive, popcorn e confetti, a meno che non siano tagliati completamente.
La gomma da masticare non è appropriata per i bambini.
È consigliabile tagliare o rompere il cibo in pezzi piccoli non più grandi di 1,27 centimetri e incoraggiare il bambino a masticare bene.
È consigliabile cuocere le verdure in modo che diventino più morbide e più facili da inghiottire.
È opportuno offrire molti liquidi ai bambini quando si mangia, assicurandosi, tuttavia, che i liquidi e i solidi non siano ingeriti allo stesso tempo.

Un bambino che soffoca può non fare alcun rumore, quindi è fondamentale che gli adulti tengano lo sguardo sui bambini che stanno mangiando, non basta stare nella stessa stanza! Ma anche giocattoli o altri piccoli oggetti come monete, tappi di penna, palloncini sgonfi etc.

Il reflusso di latte nei primi mesi di vita raramente determina eventi apnoici che possano mettere a rischio la vita del bambino.
L’American Accademy of Pediatrics e altre società scientifiche nazionali suggeriscono l’allattamento esclusivo materno fino ai 6 mesi come prevenzione dall’ostruzione delle vie aeree.
È necessario essere particolarmente attenti quando i bambini intorno all’età di un anno iniziano a sperimentare nuovi alimenti.

Il mese prossimo vi insegneremo a costruire il SICUROMETRO.

Ti è piaciuto? condividilo!
  • Twitter
  • Facebook
  • email
  • LinkedIn
WoMoms WoMoms, la tua "amica virtuale": idee per viaggiare, consigli per lo shopping, dialoghi aperti, spunti per stupire ai fornelli e molto, molto altro ancora! Sempre sul pezzo, sempre accanto a te...

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *