Manuela Vitulli, travel blogger di Pensieri in viaggio

pensieri in viaggio

Manuela Vitulli di Pensieri in viaggio… l’abbiamo seguita, fotografata, abbiamo letto il suo blog nel quale racconta tantissime avventure

barca


palazzi colorati Manuela Vitulli

Manuela, come hai iniziato a capire che quello che scrivevi era interessante ad altre persone che non fossero amici e/o parenti?

Inizialmente pensavo di risultare interessante solo a me stessa, a dirla tutta. Col tempo, però, ho capito che molte persone attorno a me erano incuriosite dal mio lavoro. Lo capivo dal fatto che iniziavano ad imitarmi, a chiedere sempre più dettagli sulla mia giornata lavorativa, sui miei viaggi. L’ho capito ancor più quando ho iniziato a ricevere mail e messaggi da estranei fino ai riconoscimenti nelle più grandi testate italiane. 

Pensi mai se quello che scrivi potrebbe essere contraddetto o interpretato male da altri?

Lo penso spessissimo. E per questo motivo – ahimè – non sono una di quelle che scrive di getto ciò che pensa. Nella vita privata sono molto impulsiva e non mi faccio problemi nell’esternare i miei pensieri, ma online è tutta un’altra cosa. So che tutto quel che scrivo può essere interpretato male, distorto. Per questo motivo tendo a ponderare molto quel che scrivo ma posso assicurare che tutto quel che leggete sui miei canali social o nel blog mi appartiene nel profondo. 

spalle Manuela Vitulli

 Su cosa ti basi per creare nuove idee? Hai ispirazioni?

Traggo ispirazione dalla vita quotidiana e da ciò che mi circonda. Tutto contribuisce a ispirare la mia vita e i miei post. 

 Qual è il tuo prossimo viaggio?

Il mio prossimo viaggio è in America ma – per scaramanzia – non posso dire dove.

grecia

Dimmi almeno 3 blogger che trova interessante Manuela Vitulli

Voglio suggerire 3 blogger fuori dal coro. 

Mi piace moltissimo “Zelda was a writer” per l’originalità che traspare da ogni suo singolo post. Quando atterro sul suo blog ci trovo tanta genuinità, cose “belle” nel senso letterale del termine. Sa di buono, insomma. Seguo molto “The Blonde Abroad”, americana, perché solare e fonte d’ispirazione per il settore travel. Infine seguo molto Chiara di “MaCheDavvero” perché mai scontata. Una voce fuori dal coro.

 

Laura Giuggiola

Articoli consigliati