Home Travel Pasqua: idee su cosa fare e dove andare
Pasqua: idee su cosa fare e dove andare

Pasqua: idee su cosa fare e dove andare

0

Pasqua è alle porte e la voglia di viaggiare si fa sempre più sentire. Inizia a mitigarsi per bene la temperatura e si fa largo la voglia di qualche passeggiata. Prendere l’aereo è sempre una buona idea, ma anche solo una gita fuori porta può aiutare a risollevare l’animo e a ritornare carichi sul lavoro dopo qualche giorno di stacco.

Pasqua
Imperativo? La valigia sotto il letto e pronta per il prossimo viaggio, anche a Pasqua

Se siete tra coloro che non fanno in tempo a portare la valigia in cantina perché il viaggio “giusto” è sempre dietro l’angolo, o se siete tra quelli che il low cost è il vostro imperativo, in questo articolo troverete tutto quello che vi serve per approfittare del ponte di Pasqua.

Natale con i tuoi, Pasqua con…

Pasqua con chi vuoi ma soprattutto dove vuoi! Ecco quindi una serie di alternative che ti possono aiutare a godere di qualche giorno spensierato.

Semana Santa a Barcellona.

Raggiungibile dai principali aeroporti italiani, la capitale della Catalogna è bella in ogni stagione dell’anno, ma se parliamo di Pasqua allora diventa un vero e proprio concentrato di tradizioni e processioni. Attenzione però perché in Spagna i giorni festivi in concomitanza della Pasqua sono il venerdì santo, la domenica di Pasqua e il lunedì di Pasquetta.

Il rischio è quello di trovare molti negozi chiusi. Tra le processioni più famose quelle di Nuestra Señora de las Angustias e quella di Nuestro Padre Jesus del Gran Podere.

Pasqua
La Spagna è famosa per i riti della Settimana Santa, ma anche l’Italia ha una forte tradizione

Città da visitare a Pasqua in Italia.

Senza dover andare troppo lontano, anche se dipende sempre dai punti di partenza, è possibile rimanere in Italia per assaporare un senso di Pasqua cattolico. La Sicilia, a questo proposito, è una meta molto gettonata: in ogni paesino ci sono processioni e tradizioni legate alla Settimana Santa, ma se c’è qualcosa di davvero suggestivo è il Giovedì Santo a Caltanissetta.

Situata nel cuore della Sicilia e perfettamente servita dall’autostrada, il capoluogo nisseno è tra le città meno gettonate della nostra isola. Perchè non approfittare quindi di vedere le tradizionali e realistiche “vare” che raccontano la passione di Cristo, unendo magari delle gite tra la villa romana del Casale di Piazza Armerina e l’anfiteatro storico di Morgantina di Aidone (Enna) o la scalinata di San Giacomo a Caltagirone (Catania)?

La Sicilia ha un entroterra tutto da scoprire.

Pasqua
Visitare un museo o una mostra nella tua città può essere un’idea

Cosa fare a Pasqua.

Se avete a disposizione poco tempo e non siete nelle condizioni di spostarvi dalla vostra città, ecco alcune alternative alla solita gita di Pasqua. Che ne dite di un museo o di una mostra?

Ecco qualche mostra particolarmente interessante nelle principali città:

Milano.

Frida Kahlo. Oltre il mito. Mudec fino al 3 giugno 2018;

Revolution. Musica e ribelli 1966-1970 – Dalla Londra dei Beatles a Woodstock; Che Tú y todos. Fabbrica del Vapore, Beatles fino al 4 aprile, Che Guevara fino al 1° aprile 2018;

L’ultimo Caravaggio. Eredi e nuovi maestri, Gallerie d’Italia, Piazza Scala, fino all’8 aprile 2018.

Roma.

La Madonna Esterházy di Raffaello. Galleria nazionale d’arte antica, Palazzo Barberini, fino all’8 aprile 2018;

Costruire l’Impero, creare l’Europa. Mercati di Traiano, fino al 16 settembre 2018;

Il tesoro di antichità. Musei Capitolini, fino al 22 aprile 2018.

Firenze.

Vorreste vedere la Galleria degli Uffizi gratis? O magari anche Palazzo Pitti, o Galleria dell’Accademia? A Firenze la prima domenica del mese l’ingresso è gratuito, e Pasqua, quest’anno, coincide proprio con la prima domenica!

Vi abbiamo prospettato una serie di attività e viaggi da poter sfruttare a pieno nel ponte di Pasqua… fateci sapere come organizzerete le feste, mi raccomando!

 

Manuela Prestifilippo

Ti è piaciuto? condividilo!
  • Twitter
  • Facebook
  • email
  • LinkedIn
Manuela Prestifilippo Mi definisco una operaia della comunicazione. Giornalista e non solo. Adoro scrivere, ma amo anche correre. Mi piace sperimentare tutto quello che attira la mia attenzione. Sono affascinata dal mondo orientale, dalle discipline olistiche e amo la vita in ogni sua declinazione. Dicono che nelle mie vene ne scorra parecchia e cerco sempre un motivo per sorridere e ringraziare. Ho vinto un tumore al seno e mi batto per la prevenzione e la ricerca scientifica. La mia parola d'ordine è "Ascoltare" perchè si impara sempre qualcosa.

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *