Home Fashion Sneakers: i 6 modelli che hanno fatto la storia
Sneakers: i 6 modelli che hanno fatto la storia

Sneakers: i 6 modelli che hanno fatto la storia

0

Sneakers: ecco i modelli più belli, più desiderati o più venduti dal 2010 al 2020.

Le sneakers a partire dagli anni Settanta sono diventate un vero e proprio elemento di status.

Ecco qui la classifica

SneakersAdidas Yeezy Boost 350 Turtledove

E’ il secondo modello nato dalla collaborazione tra Kanye West e Adidas.

La Air Yeezy Boost 350 Turtledove ha reinterpretato le due principali tecnologie sviluppate da Adidas negli ultimi anni: la tomaia Primeknit e la suola Boost.

Oggi vale oltre 1.200 dollari al paio. Un successo così grande che ha portato le Turtledove ad aggiudicarsi anche il premio di sneaker più copiata.

Sneakers

Air Jordan 1 Retro High Off-White Chicago

Nata dalla collaborazione tra Nike e Virgil Abloh.

Il modello si basa sull’originale “Chicago” Air Jordan 1, presentando però uno swoosh oversize, tomaia decostruita e altri dettagli che coincidono con il resto dei dieci modelli di Abloh come: la schiuma a vista, la cucitura sugli swoosh e i dettagli scritti e “nascosti” nelle varie parti della scarpa, dai lacci ai colletti.

Da un prezzo iniziale di 190 dollari, il loro valore arriva oggi a superare ampiamente i 3 mila al paio.Sneakers

Nike MAG Back to the Future

E’ uno dei modelli di sneakers più costosi mai realizzati, con la riedizione del 2016 a fare da rappresentanza delle iconiche scarpe di Ritorno al Futuro.

Presentate ufficialmente il 21 ottobre 2015, a 30 anni esatti di distanza dal famoso viaggio nel tempo di Marty McFly.

Le sneakers lanciate nel 2016 sono dotate di tecnologia Adaptive Fit, rese di fatto il primo paio di scarpe auto-allaccianti del tutto simili a quelle indossate da Michael J. Fox. Il primo paio è spettato non a caso all’attore e il ricavato dell’asta di tutti gli 89 modelli messi in vendita (6,75 milioni di dollari) è stato devoluto alla Michael J. Fox Foundation.

A oggi è praticamente impossibile portarsi a casa uno dei modelli in circolazione a meno di 25 mila euro.

Air Yeezy 2 Red October

Le Yeezy 2 “Red October” sono entrate nella storia per essere il frutto dell’ultima collaborazione tra Kanye West e Nike. La mancanza di una data di release ufficiale e il rifiuto a riconoscere i diritti d’autore hanno infatti spinto Kanye West ad abbandonare per sempre il marchio Nike e firmare per Adidas Yeezy, dando inizio a una nuova era.

I pochi fortunati che sono riusciti ad aggiudicarsene un paio allora hanno di fatto messo le mani su un vero e proprio pezzo da collezione.

Oggi il valore di mercato supera i 6 mila dollari.

SneakersJordan 1 Retro Fragment

Tra le collaborazioni d’eccellenza di Nike non poteva mancare Fragment, il brand di Hiroshi Fujiwara re multitasking dello streetwear contemporaneo.

Il design combina il color blocking della punta nera con accenti in blu royal, lasciando intravedere il marchio Nike Air sulla linguetta e un logo Fragment Design sul tallone.

Il valore di queste sneakers di culto oggi oscilla tra i 4 mila e i 6 mila dollari.Sneakers

Adidas 3D Runner Black

La 3D Runner incorpora un’intersuola stampata in 3D, che presenta un motivo a trama di diamante con una maggiore stabilità nelle zone ad alto impatto.

Il tallone, sempre stampato in 3D, è integrato nella suola. La combinazione di colori Triple Black è abbinata alla tomaia in tecnologia Primeknit.

Le sneakers Adidas 3D sono ancora oggi tra i modelli più ricercati dai collezionisti più esperti, con un valore di rivendita che si aggira sui 2.800 euro.

Ti è piaciuto? condividilo!
  • Twitter
  • Facebook
  • LinkedIn
tags:
Alessandra Bonadies Mi chiamano Bonnie e sogno una vita da Pinterest. Abito a Roma ma sono una gallina padovana. Sono Digital Content Creator e Blogger dal 2000.

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »