Home Create&Celebrate SOS cameretta: consigli e dritte per uscirne salvi!
SOS cameretta: consigli e dritte per uscirne salvi!

SOS cameretta: consigli e dritte per uscirne salvi!

0

In attesa di un bimbo, tra i tanti cambiamenti, si affronta anche la piacevole problematica “cameretta”. Non tutti infatti hanno uno spazio già destinato o organizzato, e certe accortezze pratiche si capiscono solo dopo che un bebè è entrato in casa. Inoltre, leggendo qua e là, si trovano mille correnti di pensiero anche sull’arreddamento della cameretta… quindi ecco qui  alcuni consigli che vogliamo darvi per rendere più semplice alcune scelte.

PER COMINCIARE: LETTO E FASCIATOIO
Innanzitutto, se la cameretta destinata si trova ad un piano diverso dalla vostra, inutile perdersi troppo negli addobbi… Per i primi tempi non verrà proprio usata: primo, perché di notte vorrete fare meno strada possibile e tantomeno delle scale assonati e secondo, non sarebbe comodo gestire i cambi se tra fasciatoio e bagno se c’è troppa strada.

Il fasciatoio in bagno rimane la soluzione più pratica; ce ne sono di diverso tipo, posizionabili facilmente sulla vasca da bagno con tanto di vaschetta per il bimbo.

 

LETTINO: la scelta dipende, a mio parere, solo da budget e spazio.

La culla si usa pochissimo perché crescono sempre troppo in fretta, ma potendola comprare investirei in una soluzione che poi si trasforma in lettino! In alternativa con eventuale cuscino riduttore iniziale.

Una poltrona posizionata vicino al lettino diventerà vostra alleata per tante notti, ma anche per le letture prima della nanna…

poltrona IKEA, cuscini numero 74

Un buon umidificatore sarà fondamentale con i primi raffreddori.

umidificatore a freddo “Brevi” su Amazon.it

Questo per quanto riguarda i “primi tempi”, ma è meglio già progettare uno spazio compatibile con i primi spostamenti autonomi del bimbo. La casa sicura non esiste, dovrebbe essere ricoperta integralmente di gomma piuma ma capito questo si può certamente ridurre al massimo il rischio di farsi male.

Innanzitutto più si riesce a coprire con tappetoni meglio è per tutti, poi si possono mettere paraspigoli nei punti più critici ma comunque meglio scegliere cassettiere o armadi con spigoli poco ispidi.

AREA GIOCO: Tutta la cameretta dovrebbe essere considerata area gioco (anche se in fretta diventerà tutta la casa) in modo che almeno in quei metri ci si senta tranquilli. Inizialmente oltre a palestrine, tappeti e ceste morbide di giocattoli, non serve granchè, ma vale la pena predisporre già lo spazio per il gioco più interattivo. In questo è assolutamente giusto per sviluppare la sua creatività, che il bambino abbia tutto a portata di mano (metodo Montessori).

cucina gioco “Ikea”

Ceste giochi aperte e poco profonde, mensole con giocattoli in vista, librerie per bambini dove i libri sono esposti frontalmente con la copertina ben in vista (Amazon), tavolino basso (Ikea), devono circondare lo spazio, in modo che il bimbo abbia la sicurezza di muoversi, la possibilità di scegliere, prendere e perdersi nel proprio gioco.

A questo proposito per chi ha spazio una tenda di tela tipo indiani può essere un nascondiglio sicuro dove sviluppare tanta fantasia ma anche un ottimo deposito giochi quando si riordina in fretta!
A questo punto direi che è tutto completato, mancano solo ornamenti e decori alle pareti che dipendono dal vostro gusto (presto qualcuno vi imporrà il proprio quindi approfittatene all’inizio!)

Qui di seguito alcune idee:

lucine notte “a little lovely company”

img_5523

testa elefante di pezza da appendere “fiona walker england”

img_6159

E adesso… all’opera!

Ti è piaciuto? condividilo!
  • Twitter
  • Facebook
  • email
  • LinkedIn

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *