Home Lifestyle Un nuovo virus salti all’uomo

Un nuovo virus salti all’uomo

Un nuovo virus salti all’uomo
0

Un nuovo virus salti all’uomo: il coronavirus

Il Coronavirus spiegato nella serie documentario Netflix: Il Coronavirus in poche parole

Il Coronavirus in poche parole nasce da una collaborazione tra Netflix e Vox Media: Vox è una piattaforma di notizie online che offre un accesso gratuito ed una comprensione delle notizie e degli affari di cronaca

LA VOCE NARRANTE DEL DOCUMENTARIO è QUELLA DI J.K. SIMMONS.

Le zone in cui è più probabile che un nuovo virus salti all’uomo
Dr. Peter Daszak (presidente di EcoHealth Alliance):
Un luogo a rischio per la comparsa di una nuova malattia potrebbe essere in una foresta tropicale dove è stata appena costruita una nuova miniera, arrivano persone, non c’è cibo, così vano a caccia di animali.
O potrebbe essere una fattoria del sud-est asiatico i cui affari crescono e dove i maiali vengono infettati dai pipistrelli del posto.
Il nostro comportamento nel mondo ha reso pandemie come questa inevitabili.
La deforestazione spinge gli animali selvatici a contatto con gli umani e gli allevamenti intensivi agevolano la vicinanza tra animali, dando così ai virus più opportunità di mescolarsi e fondersi in uno pericoloso per noi.
E siamo noi a dar loro altri modi per diffondersi.
Dr. Peter Daszak (presidente di EcoHealth Alliance):
Un’amara lezione che possiamo trarre dalle pandemie è che pensiamo sempre che il problema sia altrove.
Il Covid-19 ci ha insegnato che ciò che succede altrove può toccarti da vicino. 
Ma se i virus fossero in grado di pensare, avrebbero imparato anche loro una lezione: se il loro scopo è replicarsi, non dovrebbero ucciderci. Perché quando un virus diventa pandemia, tutta l’ingegnosità umana viene convogliata nel debellarlo.
Avremmo dovuto essere più preparati, ma quando si tratta di tecnologia, scienza e coordinamento, non siamo mai stati più pronti.Un nuovo virus salti all'uomo
Maria Van Kerkhove (Covid-19 Tecnica Lead dell’Organizzazione Mondiale della Sanità):
Il nuovo virus è stato isolato in pochi giorni e la sequenza divulgata giorni dopo, grazie a questo sono iniziate le sperimentazioni in tutto il mondo.
Allen Martin:
Gli scienziati di tutto il mondo hanno dedicato interi laboratori alla creazione di un vaccino.
Giornalista MSNBC
Il vaccino più veloce mai creato nella storia
Il computer più veloce del mondo ha svolto migliaia di simulazioni, identificando 77 composti farmaceutici che potrebbero inibire il virus.
Dottor Russ Altman (Professore di Bioingegneria a Stanford):
E’ incredibile come la comunità scientifica si sia riunita.
Sappiamo cosa fare, perché combattiamo questa battaglia da quando siamo sulla terra e nessun virus ci ha ancora sconfitti.
Ti è piaciuto? condividilo!
  • Twitter
  • Facebook
  • LinkedIn
tags:

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »