Home Lifestyle Ancora un terribile attentato!
Ancora un terribile attentato!

Ancora un terribile attentato!

0
“Perché quasi niente quanto la guerra, e niente quanto una guerra ingiusta, frantuma la dignità dell’uomo.” ORIANA FALLACI
Quante sono le vittime innocenti della jihad islamica o del terrorismo xenofobo delle seconde generazioni di immigrati, dopo l’attacco agli Usa del 2001?
 TANTE TROPPE.

11 settembre 2001, Stati Uniti d’America

Le torri del World Trade Center, il Pentagono, e un target imprecisato fra la Casa Bianca o il Campidoglio poiché il quarto aereo si schianta in Pennsylvania. Il numero finale delle vittime é di 2974 morti tra cui 10 italiani.

11 aprile 2002, Djerba Tunisia

Atto è contro l’antica sinagoga di Djerba. 21 morti e decine di feriti.

12 ottobre 2002, Bali Indonesia

Tre diversi attacchi  nella zona dei locali serali di Kuta. Il bilancio finale é di 202 vittime, tra le quali un italiano, e 209 feriti.

16 maggio 2003, Casablanca Marocco

Primo attacco a Casablanca, con una serie di attentati che causano 5 esplosioni contro turisti,41 vittime tra le quali un italiano, e oltre 100 feriti.

12 novembre 2003, Nassiriya Afghanistan

Camion cisterna carico di esplosivo scoppia davanti la base italiana dei Carabinieri a Nassiriya. 28 morti, tra i quali 19 militari italiani in missione e 58 feriti.

15 novembre 2003, Istanbul Turchia

Camion bomba in due distinti attacchi contro due sinagoghe a Istanbul.  23 morti, tra i quali un italiano, e 305 feriti.

20 novembre 2003, Istanbul Turchia

Duplice attentato a Istanbul contro la banca britannica Hsbc e il Consolato inglese. 27 morti, tra i quali lo stesso console britannico, e 450 feriti.

3 settembre 2004, Beslan Russia

Il massacro nella scuola di Beslan, nel nord dell’Ossezia inizia con la presa in ostaggio 1100 persone tra le quali 777 bambini. 385 vittime tra la quali 186 bambini.

11 marzo 2004, Madrid Spagna

Attacchi a breve distanza tra di loro sulla rete ferroviari locale. 191 morti e 2057 feriti.

30 maggio 2004, Al-Khobar Arabia Saudita

Presa di 50 ostaggi nel complesso residenziale The Oasis dove si sono asserragliati 3 terroristi.  23 morti tra i quali un italiano.

7 ottobre 2004, Tabe Egitto

Nel mirino i turisti  all’hotel Hilton di Tabe, sul Mar Rosso. 34 morti, tra i quali due sorelle italiane, e oltre 100 feriti.

7 luglio 2005, Londra Regno Unito

Una serie di attacchi di esplosioni quasi contemporanee in tre stazioni metro di Londra nell’ora di punta e a distanza di un’ora su un autobus. 56 morti tra i quali un’italiana e circa 700 feriti.

23 luglio 2005, Sharm-el-Sheikh Egitto

Serie di attacchi suicidi nella località balneare di Sharm-el-Sheikh .60 morti tra i quali 6 italiani e oltre 150 feriti.

2 ottobre 2005, Bali Indonesia

Quasi in contemporanea in alcuni popolari locali e ristoranti turistici di Bali. Il bilancio é di 26 morti 107 feriti.

26 novembre 2008, Mumbay India

10 attacchi terroristici simultanei a Mumbay, assaltano: hotel di lusso, stazioni ferroviarie e turisti. Gli scontri durano 60 ore e si concludono con una carneficina. I morti sono 195  tra cui un italiano e i feriti oltre 300.

21 settembre 2013, Nairobi Kenya

Centro commerciale Westgate di Nairobi frequentato da turisti e stranieri. 71 morti e oltre 200 feriti.

24 maggio 2014, Bruxelles Belgio

Attentato al museo ebraico di Bruxelles, 4 morti.

7 gennaio 2015, Parigi Francia

Redazione della rivista satirica Charlie Hebdo,12 giornalisti.

10 gennaio 2015, Parigi Francia

Ostaggi presso il supermercato kosher la Hyper Cacher nella zona Vincennes di Parigi, 4 morti.

14 febbraio 2015, Copenhagen Danimarca

Spari a un convegno sull’Islam nella capitale danese: 1 morto e 3 feriti. Poche ore dopo segue una seconda sparatoria vicino alla sinagoga in centro città con tre feriti.

18 marzo 2015, Tunisi Tunisia

Museo del Bardo, 24 morti tra i quali 4 italiani e 44 feriti.

2 aprile 2015, Nairobi Kenya

Strage di studenti, in un campus universitario della città di Garissa. 148 morti e 79 feriti.

26 giugno 2015, Sousse Tunisia

Strage sulla spiaggia degli hotel di lusso nella località turistica di Sousse, a sud di Tunisi.  39 morti e 36 feriti.

10 ottobre 2015, Ankara Turchia

Esplosione nella piazza centrale di Ankara.103 morti e 245 feriti.

13 novembre 2015, Parigi Francia

Sette attentati a catena he agiscono quasi simultaneamente a Parigi nell’arco di 33 minuti, finiscono lo Stade de France, Carillon, Le Petit Cambodge, La belle Equipe, la pizzeria La Casa Nostra, i caffè Events e Coeur de Blè, e il teatro Bataclan dove era in corso un concerto  Eagle of the Death Metal.  130 morti, tra cui un’italiana e 368 feriti.

20 novembre 2015, Bamako Mali

Hotel Raddisson Blu con presa di 170 ostaggi. 27 morti.

12 gennaio 2016, Istanbul Turchia

Attacco suicida nei pressi della Moschea Blu, 12 turisti uccisi e 10 feriti.

15 gennaio 2016, Ougadougou Burkina Faso

Attacco contro i turisti dell’hotel Splendid e del bar Capuccino (di proprietà italiana) di Ouagadougou. Il bilancio é di 27 morti, 33 feriti e 150 persone tenute in ostaggio. Tra le vittime un bimbo di 9 anni di nazionalità italiana, figlio del proprietario del bar Capuccino.

17 febbraio 2016, Ankara Turchia

Nella zona residenziale di Ankara esplode un’autobomba contro tre convogli militari in transito. Il bilancio è di 28 morti e 61 feriti.

13 marzo 2016, Ankara Turchia

Autobomba esplosa  vicino alla fermata dei bus nel centro della capitale, l ’esplosione è avvenuta tra il parco Guven e la piazza Kizilay.34 morti e 125 feriti.

13 marzo 2016, Grand Bassam Costa d’Avorio

Spiagge di tre lussuosi hotel: il Kora Beach, l’Ètoile du Sud, l’hotel Paillote e l’hotel France, tutti in località balneare Grand Bassam, a circa 30 chilometri dalla capitale Abidjan. Il bilancio è di 18 morti di cui quattro occidentali.

19 marzo 2016, Istanbul Turchia

Un kamikaze si lascia esplodere nel centralissimo Viale Istiklal,5 morti e 39 feriti.

22 marzo 2016, Bruxelles Belgio

Duplice attentato  nell’aeroporto internazionale di Zaventem, a Bruxelles.  A distanza di un’ora ulteriore esplosione in metropolitana alla stazione di  Maelbeek. 34 morti e 180 feriti.

11 giugno 2016, Orlando Florida

Nel  locale  Pulse di Orlando, entra e apre il fuoco sulla folla: 49 oltre l’attentatore, i feriti 53.

28 giugno 2016, Istanbul Turchia

Tre attentatori  si fanno esplodere nell’area degli attivi internazionali dell’aeroporto Ataturk di Istanbul dopo aver fatto fuoco, sui passeggeri presenti nello scalo. 44 vittime e 238 feriti

1 luglio 2016, Dacca Bangladesh

Un commando di sette giovani aprono il fuoco con armi d’assalto e pugnali all’interno del ristorante Hdey Artisan Bakery, nel quartiere residenziale e blindato di Gulsham a Dacca. Il bilancio  é di 22 ostaggi sequestrati, torturati per ore e barbaramente trucidati,tra i quali 9 italiani .

14 luglio 2016, Nizza Francia

Sulla Promenade des Anglais, il lungomare di Nizza un 31enne si dirige sulla folla  percorrendo quasi due chilometri a forte velocità con un tir.  84 vittime, tra le quali 6 italiani, e oltre 200 feriti.

22 luglio 2016, Monaco Germania

Un giovane  apre il fuoco contro la folla che  riempie l’OEZ, il centro commerciale Olympia di Monaco di Baviera. 9 vittime, di cui 5 minorenni, e 27 feriti.

19 dicembre 2016, Ankara Turchia

L’ambasciatore russo in Turchia, Andrey Karlov, viene assassinato mentre pronuncia il discorso inaugurale per l’apertura della mostra fotografica “la Russia vista dai turchi” ad Ankara.

19 dicembre 2016, Berlino Germania

Un autoarticolato viene lanciato a tutta velocità sulla folla  nel quartiere commerciale di Charlottenburg, nel centro di Berlino. Le vittime sono 12, tra le quali un’italiana  e i feriti 56.

31 dicembre 2016, Istanbul, Turchia

Discoteca Reina Club a Istanbul, 39 vittime  e 70 feriti.

22 marzo 2017, Londra Regno Unito

L’attacco è avvenuto in auto, contro i pedoni salendo sul marciapiede sinistro del ponte di Westminster. 4 morti

3 aprile 2017, San Pietroburgo, Russia

Due ordigni artigianali posizionati all’interno dei vagoni della metropolitana di San Pietroburgo hanno fatto strage nel tratto di metro fra le fermate Tekhnologicheskiy Institut e la Sennaya Ploshad. 14 vittime e 45 feriti.

7 aprile 2017, Stoccolma Svezia

Nell’area pedonale di Drottningatan, la più famosa di Stoccolma,  un  camion si dirige sulla folla a passeggio falciando i pedoni e travolgendo tutto ciò che trova sul suo percorso. Restano a terra tre vittime e otto feriti.

22 maggio 2017 Manchester, Regno Unito

All’interno del Manchester Arena: concerto di Ariana Grande. 22 vittime, la bimba più piccola, Saffie aveva 8 anni, e oltre 100 feriti.

17 Agosto 2017, Barcellona, Spagna

Auto contro i passanti sulla Ramblas. 14 morti, 3 italiani, e oltre 100 feriti.

…ITALIA?!

Io vivo a Roma, e ho paura!

Ti è piaciuto? condividilo!
  • Twitter
  • Facebook
  • email
  • LinkedIn
Bonnie Mi chiamano Bonnie e sogno una vita da Pinterest. Abito a Roma ma sono una gallina padovana.

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *