Esperimenti per bambini

Esperimenti per bambini

Esperimenti per bambini da fare a casa

Ecco quali esperimenti per bambini fare in casa, attività per avvicinare i più piccoli alla scienza e dimostrare alcune teorie divertendosi.

Esperimenti per bambini

Lampada di lava

In un barattolo o in un vaso mettere dell’olio di semi, aggiungere dell’acqua colorata con qualche goccia di colorante alimentare ed infine, una pastiglia effervescente.

 

Tornado in bottiglia

In un contenitore trasparente mettere dell’acqua, qualche goccia di detersivo per piatti, glitter e chiudere bene il tappo. Agitare il contenitore, tenendolo per la parte superiore, con movimenti circolari; si potrà ammirare all’interno del recipiente un piccolo tornado!

 

La torre liquida

In un bicchiere di vetro versare un po’ d’acqua e un po’ di olio. Successivamente, uno dopo l’altro, aggiungere del detersivo e alcool denaturato (rosa). Alcuni liquidi vanno a fondo, mentre altri rimangono in superficie. Dopo qualche secondo, sarà possibile vedere i vari liquidi stratificati.

E’ possibile fare l’esperimento anche solo con acqua e olio, dimostrando che i due liquidi in realtà non si amalgamano.

 

Il palloncino che si gonfia da solo

Mettere un cucchiaino di bicarbonato dentro un palloncino e dell’ aceto in una piccola bottiglietta. Far aderire il palloncino al collo della bottiglia, poi alzarlo in modo che il bicarbonato cada nell’aceto; così facendo si svilupperà il gas che gonfierà il palloncino.

 

Esperimenti per bambini con bicarbonato e aceto

Basterà mettere tre cucchiai di bicarbonato di sodio all’interno di una ciotola, abbastanza ampia, e aggiungere circa due cucchiai di aceto di vino bianco per ottenere una curiosa reazione chimica; si formerà dell0abbondante schiuma.

Con questo esperimento si può ricreare la lava di un vulcano, aggiungendo qualche goccia di colorante per alimentari rosso.

esperimenti per-bambini disco-di-newton

Disco di Newton

 

Ritagliare un cerchio da un foglio di cartoncino bianco e suddividerlo in 7 spicchi uguali, colorando ciascuno spazio con uno dei colori dell’arcobaleno (rosso, arancione, giallo, verde, azzurro, indaco e violetto).
Una volta colorato il disco, infilare un bastoncino al centro del cerchio e girare il più velocemente possibile: i colori spariranno per trasformarsi in bianco.

Il pepe in fuga

Versare dell’acqua in una piccola teglia o in un piatto fondo, poi aggiungere del pepe fino a coprire l’intera superficie. Con un cotton fioc (o anche con il dito) imbevuto di detersivo per piatti o del semplice sapone, toccare la superficie dell’acqua.

I granelli di pepe si allontaneranno velocemente, andando verso i margini del contenitore. Questo avviene perché il detersivo rompe la tensione superficiale dell’acqua e impedisce al pepe di galleggiare.

L’uovo che rimbalza

Inserire un uovo intero in un contenitore o in un bicchiere e ricoprirlo con dell’aceto, è importate che l’uovo sia completamente immerso. Sul bordo del guscio dell’uovo inizieranno a comparire delle piccole bollicine e prenderà avvio una reazione. Lasciare l’uovo nel contenitore per almeno 24 ore.

Il giorno successivo è possibile estrarre l’uovo. Una volta ripulito da eventuali residui, l’aspetto dell’uovo sarà completamente diverso; il guscio sarà molle. E’ possibile anche farlo rimbalzare se cade da piccole altezze.

 

Inchiostro simpatico

Scrivere una frase su un foglio bianco con un piccolo pennello sottile, utilizzando il succo di limone come se fosse vero e proprio inchiostro.

Far asciugare il foglio per un po’ di tempo. Accendere una candela e farla passare sotto il foglio, ad una distanza di 15 centimetri. Le lettere che prima erano illeggibili diventeranno più scure e sarà possibile leggerle in modo più chiaro.

 

Ti consiglio di leggere anche: Attività da fare in casa con i bambini: ecco qualche idea

Sara Somma

Sara, classe 1994, vivo in provincia di Salerno.
Studio Economia & Management ma con una grande passione per la pasticceria.

Articoli consigliati