“Io mi libro”: Alessandro Pagani plana tra le freddure del quotidiano

0

“Io mi libro” è un’opera che già dal nome evoca leggerezza. Librarsi nell’aria, abbandonare la pesantezza della quotidianità, scandita dalle parole di tutti i giorni.

 

io mi libro Alessandro Pagani, autore di “Io mi libro”

E’ così che il volare diventa la metafora principale per affrontare con gli occhi quasi socchiusi da una smorfia di risata quello che la vita ogni giorno ci propone, nelle sue “millemila” casistiche.

Alessandro Pagani è l’autore di questo libro che si legge davvero in poche ore, perfetto per accompagnare i momenti sotto l’ombrellone, ma allo stesso tempo da condividere con gli amici per farsi qualche risata.

Un libro che aiuta a sorridere ma allo stesso tempo a interrogarsi sulla reale natura della lingua italiana e dei suoi colorati modi di dire.

“Io mi libro”: qualche dettaglio

Una raccolta di 500 battute, freddure e brevi dialoghi che si possono verificare in ogni circostanza. Ma ci avete mai riflettuto sull’entità di qualche frase che spesso utilizziamo?

Guarda com’è pazzo quel tizio sullo skateboard! Perchè, gli manca una rotella?

“Questa stella cadente parla di noi due adesso” – “Cioè?” – “Me, te, ora”

La donna più chiusa che abbia mai conosciuto?
Sara Cinesca

 

La comicità alla base di questo libro che in poche pagine sa conferire una nota di colore ad una intera giornata. La battuta perfetta su cui costruire una intera storia, o il compendio finale della storia stessa.

Duplice quindi la chiave di lettura, specialmente nel significato che a questo lavoro si vuole dare; il libro infatti si chiude con un racconto onirico. Un sogno, ad occhi aperti, un desiderio in fin dei conti, quello di possedere delle ali e di lanciarsi nel vuoto per spiccare il volo.

“Io mi libro” è stato scritto da Alessandro Pagani, nato a Firenze nel 1964.

Scrittore, musicista e impiegato dell’Asl, l’ultima fatica di Pagani è edita da 96, Rue de la Fontaine e fa parte della collana “Il lato inesplorato”.

Reperirlo è semplice, basta andare sul sito www.iomilibro.it e accedere alla sezione dedicata all’acquisto.

Una lettura piacevole, di condivisione, che può essere tenuta sul comodino o in borsa quando per quegli stessi episodi che sono descritti nel libro, ci sentiamo di voler mettere il broncio.

Ma perchè?

La vita è così piena di freddure che ci possono fare sorridere e che Alessandro Pagani ha cercato di radunare in “Io mi libro”.

Manuela

Ti è piaciuto? condividilo!
  • Twitter
  • Facebook
  • email
  • LinkedIn
Manuela Prestifilippo Mi definisco una operaia della comunicazione. Giornalista e non solo. Adoro scrivere, ma amo anche correre. Mi piace sperimentare tutto quello che attira la mia attenzione. Sono affascinata dal mondo orientale, dalle discipline olistiche e amo la vita in ogni sua declinazione. Dicono che nelle mie vene ne scorra parecchia e cerco sempre un motivo per sorridere e ringraziare. Ho vinto un tumore al seno e mi batto per la prevenzione e la ricerca scientifica. La mia parola d'ordine è "Ascoltare" perchè si impara sempre qualcosa.

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *