Home Food La mia cotognata, confettura di cotogne
La mia cotognata, confettura di cotogne

La mia cotognata, confettura di cotogne

1

Non ci credo siamo già ad Ottobre!!!

Volete davvero farmi credere che l’estate è finita???

È davvero incredibile come siano volati tre mesi: il sole, il mare, le vacanze… sarà che forse quest’anno con la nascita della mia piccola Elena non mi sono goduta nulla di tutto ciò, sta di fatto che mi ritrovo in maniche lunghe dietro la finestra a guardare la pioggia che cade incessantemente, con quel po’ di malinconia nel cuore che l’inizio del periodo autunnale porta con sè.

Per fortuna che dopo cinque minuti mi è già passata e inizio a godermi quanto c’è di bello in questa stagione.

A tal proposito, proprio l’altro giorno, dal mio fruttivendolo di fiducia, ammiravo i meravigliosi frutti autunnali: uva, castagne… e finalmente le ho viste: le mele cotogne! Così, di colpo, mi sono ritrovata catapultata nel passato quando da bambina aiutavo la mamma a preparare la confettura di cotogne (la cotognata).

Beh, più che altro stavo a guardare, adempiendo a piccoli compiti e aspettando con ansia il momento in cui la mamma, passandomi il cucchiaio di legno, mi dava il permesso di “ripulire la pentola”… che delizia!

Ancora oggi, con lo stesso entusiasmo di allora, la preparerò utilizzando la vecchia ricetta di famiglia.

Anzitutto bisogna sapere che la mela cotogna è un ibrido tra mela e pera, dal sapore molto acidulo, che si presta bene alla preparazione di confetture, e grazie al suo potere addensante è possibile versarla in stampini per poi tagliarla a fettine.

cotognata

La cotognata è possibile gustarla non soltanto nella preparazione di dolci quali torte e crostate, ma si sposa benissimo anche con i salati… ad esempio, l’ho provata nei crostini col formaggio da spalmare, cipolletta fresca e foglioline di menta. È davvero un’idea di semplice realizzazione ma che diventa un sfizioso antipasto.

 

Ingredienti 

  • Mele cotogne
  • Zucchero
  • Due limoni
  • Stampi di varie dimensioni

 

 

cotognata

Procedimento

Per realizzare la cotognata non servono quantità ben precise, ma a seconda del peso delle mele cotogne si aggiungerà lo zucchero necessario.

  1. Lavare molto bene le mele cotogne.Riempire una casseruola d’acqua, tuffare dentro i limoni tagliati in quattro parti. Tagliare a pezzetti le mele,senza sbucciarle ma togliendo torsolo e impurità.
  2. Mettere sul fuoco, portare ad ebollizione e lasciare cucinare finché le mele non sono ben morbide (consiglio di fare sempre la prova forchetta).
  3. Appena cotte, togliere i limoni, scolare le mele cotogne e con l’aiuto di un passatutto ridurle in purea.
  4. Pesare la polpa ottenuta e aggiungere la stessa quantità di zucchero. Rimettere tutto sul fuoco e lasciare cucinare per circa 20 minuti mescolando continuamente con un cucchiaio di legno. Non appena la cotognata diventerà densa sarà possibile colarla negli stampini (bagnati).
  5. Dopo uno o due giorni si asciugherà e sarà possibile estrarla dalle forme per conservarla con più facilità.

E non dimenticate di ripulire la pentola.

cotognata

Angela

 

Ti è piaciuto? condividilo!
  • Twitter
  • Facebook
  • email
  • LinkedIn
Angela Palella Siciliana DOC e mamma di due piccoli monelli. Amante della natura ed appassionata di cucina, in particolare di cake designer e pasticceria in genere.

Comment(1)

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *