Home Cultura Stephen King: i 10 migliori libri

Stephen King: i 10 migliori libri

Stephen King: i 10 migliori libri
0

Con quasi 100 romanzi e 400 racconti, Stephen King è uno dei più celebri autori di letteratura fantastica, in particolare horror.

Viene definito lo scrittore più prolifico del XX e XXI secolo.

Molti racconti di Stephen King, hanno avuto trasposizioni cinematografiche e televisive ed è stato paragonato a Charles Dikens per la sua straordinaria capacità di raccontare l’infanzia nei suoi romanzi.

Stephen king
Foto da Pinterest

I dieci migliori libri di Stephen King, che tutti dovrebbero leggere almeno una volta.

Carrie (1974)

A Chamberlaine, una piccola città del Maine, vive Carrie, una ragazza telecinetica che ha il potere di muovere le cose con la forza del pensiero.

I più illuminati scienziati considerano il potere della ragazza come un male ereditario, perché si manifestò per la prima volta quando Carrie era una bambina di soli tre anni a causa di uno choc, il primo della sua vita.

Poi rimase represso e, come se non bastasse, ogni istinto in lei viene represso da una madre pazza e sadica che atterrisce la ragazza con l’idea costante del peccato carnale e che ritiene che il “potere” sia un abominevole dono del diavolo.

Un giorno, l’innocente e beffeggiata Carrie, a causa di uno scherzo malvagio, userà questo potere troppo a lungo controllato e sarà ovunque distruzione e morte.

 

Una Splendida Festa Di Morte – Shining (1977)

Jack Torrance, uno scrittore fallito in cerca di ispirazione, accetta di fare il guardiano di uno strano imponente Hotel che domina il Colorado.

In passato l’Overlook Hotel era stato teatro di numerosi delitti e suicidi, avvenuti per volontà di misteriose forze maligne incomprensibili alla natura umana e che si manifestano quando l’Overlook chiude i battenti per l’inverno.

Jack e sua moglie Wendy giungono all’albergo nel giorno di chiusura insieme al figlioletto Daniel.

Quest’ultimo è dotato del potere della luccicanza, lo shine.

Di fronte a questo potere la forza maligna che abita l’Hotel, si manifesta al bambino con i macabri fatti del passato e, mentre Daniel si oppone alla forza del male, Jack soccombe ad essa.

L’Ombra dello Scorpione  (1978)

Una terribile arma batteriologica sfugge da un laboratorio militare a causa di un errore del computer e dell’incoscienza umana.

Il morbo uccide il 99% della popolazione.

I pochi superstiti, immuni dal virus letale, cercano di dare un senso a un’esistenza stravolta, dove il progresso e il denaro non conta più.

Ambientato a ridosso delle montagne rocciose, l’umanità rimasta è divisa in due fazioni.

Da una parte il bene, guidato da Mother Abgail, veggente ultracentenaria, dall’altra il male, guidato da Randall Flagg, l’uomo senza volto, il Male, il Signore delle Tenebre.

Lo scontro tra le due parti alla fine, è inevitabile.

L’Incendiaria  (1980)

Nel 1996 Andy e Vicky partecipano ad un esperimento sulla droga patrocinato da un’agenzia governativa chiamata la “Bottega” e che ha lo scopo di sviluppare poteri psichici eccezionali.

Un anno dopo i due si sposano e mettono al mondo Charlie, una deliziosa bambina.

Ben presto scoprono che dentro la loro figlioletta cresce una forza violenta e terrificante.

Il suo orsacchiotto preferito prende fuoco solo perché Charlie vi ha posato gli occhi.

Andy e Vicky cercano in tutti i modi di domare questa forza e di proteggere la loro bambina da se stessa e dalle persone malvagie che potrebbero approfittarne.

La “Bottega” ben presto scopre il potere segreto di Charlie e inizia una caccia violenta e terribile per le strade di New York.

Riescono a rapirla con l scopo di trasformare il potere di Charlie in modo distruttivo.

Non hanno calcolato calcolato che anche una bambina di otto anni può prendere gusto al gioco del potere e provare la dolce soddisfazione della vendetta.

Stagioni diverse  (1982)

Una raccolta di quattro racconti, piccoli capolavori di horror e affascinati storie di avventura che rivelano lati misteriosi della mente umana.

Protagonista del primo racconto è un uomo che, incarcerato ingiustamente per l’omicidio della moglie e dell’amante di lei, riesce a difendere fino all’inverosimile la propria dignità.

Nel secondo racconto un ragazzino e un vecchio ex criminale nazista sono legati da un rapporto morboso, agghiacciante, fatale.

Il terzo racconto, da cui è tratto il bellissimo film omonimo, è l’avventura di quattro ragazzini alla ricerca del cadavere di un coetaneo, esperienza che li pone faccia a faccia con la vita, la morte è la coscienza stessa della loro mortalità.

L’ultimo racconto è la storia di una donna che dà alla luce un figlio in maniera sconvolgente.

Senza dimenticare tra i Migliori libri di Stephen King: La Torre Nera  (1982)

La Torre Nera è una saga di otto romanzi di genere fantastico.

La saga racconta la storia di Roland Deschain del regno di Gileaud, l’ultimo membro dell’ordine dei cavalieri conosciuti come pistoleri e il suo viaggio alla ricerca della Torre nera, sia in senso fisico che metaforico.

Il suo mondo è parallelo al nostro, in una dimensione sottile, dove Roland può uscire ed entrare in zone temporali diverse, portando nella sua dimensione, il Medio-Mondo, altri compagni di viaggio appartenenti al nostro mondo.

Nel racconto ci si imbatte in poteri e simboli di una remota tecnologia avanzata, scomparsa da tempo.

Un’intera civiltà andata distrutta per il comportamento folle di intere nazioni, ed è per questo che Roland usa spesso l’espressione “il mondo è andato avanti”.

Il Medio-Mondo è caduto in parte all’anarchia e in parte il tempo si dilata e si accorcia senza regole, i punti cardinale si spostano e la realtà diventa sempre più fragile.

Nel Medio-Mondo infatti, il sole non sorge a est e non tramonta a ovest.

La Torre Nera è una struttura leggendaria ed è lo snodo dell’Universo, l’incrocio di tutti i mondi.

La leggenda narra che nell’ultima stanza della Torre, nel punto più alto, ci sia la possibilità di guarire il Medio-Mondo ed evitarne la fine.

Christine. La macchina infernale  (1983)

Christine, la macchina infernale, è posseduta da un’entità maligna e chi la guida, viene a sua volta impossessato da Christine.

E’ quello che accade ad Arnie Cunningham, un giovane timido e introverso, sofferente di acne pustolosa, senza nessuna dote di eccellenza a scuola, nello sport e con le ragazze.

Gli si riconosce una qualità, un talento come meccanico e che, alla vista di Christine, parcheggiata in un fatiscente giardino, ridotta a catorcio, se ne innamora.

Decide di riportare la Plymouth Fury bianca e rossa del 1958, ai vecchi fasti.

Ma quello che accade a mano a mano che le riparazioni procedono è senza controllo su Arnie che, soggiogato dalla macchina, diventerà ostile e distaccato.

Mentre Arnie si dà febbrilmente da fare per rimettere a nuovo Christine, un’ impresa che appare disperata, l’automobile, comincia a manifestare una terrificante vita propria.

O è solo frutto dell’immaginazione?

Ma non si può negare l’orribile verità e sarà Dennis, il più caro amico di Arnie, preoccupato per lui, a intuirlo, Christine è viva.

IT ( 1986)

stephen king

Il romanzo è la storia di sette amici che vivono nella città di Derry, nel Maine, e si alterna in due periodi differenti.

Nel 1958, a 11 anni di età, i protagonisti, si uniscono in una banda, la banda dei Perdenti, per far fronte comune alla violenza di una banda di bulli guidata da Henry Bowers.

Nel frattempo, a turno, i sette perdenti, scoprono l’esistenza di un mostro letale che si manifesta a seconda della paura della vittima prescelta.

I Perdenti saranno coinvolti in una ricerca per combattere IT, nome dato a questa entità per la sua capacità di trasformarsi ai loro occhi, sia in bambino che in bambina.

Scoprono che IT si manifesta ogni 27/28 anni, facendo accadere per un anno intero spaventosi delitti, raggiungendo poi il culmine con una strage.

Quell’anno inizia con la terribile mutilazione e la morte di George, fratellino di Billy uno dei Perdenti, e da qui la storia si intensifica con una serie di eventi che vedrà la banda dei Perdenti impegnati a scovare il rifugio dove IT si si nasconde, le fogne della città.

Ingaggiano una lotta con il mostro che spesso si manifesta con le sembianze di un clown, Pennywise, e lo sconfiggono senza però ucciderlo.

A questo punto i Perdenti fanno un patto di sangue e giurano di annientare il mostro nel caso di un suo ritorno.

Ventisette anni dopo, Mike, l’unico Perdente rimasto in città e che fa il bibliotecario, richiama la banda perché IT è ritornato

Solo cinque su sei faranno ritorno.

Stanley, uno dei Perdenti, al pensiero di stravolgere tutta la sua razionalità incontrando IT, preferisce morire.

E così, mentre i sei Perdenti ormai adulti si ritrovano e riallacciano la loro amicizia cercando di ricordare ciò che in quei 27 anni hanno dimenticato, anche il bullo Henry Bolt ritorna.

Evade dal carcere dov’era rinchiuso perché all’epoca si era addossato la colpa di aver ucciso tutti i bambini morti al posto di IT.

Pennywise lo userà per combattere i Perdenti.

In una serie di eventi da cardiopalma, i Perdenti, da adulti, riusciranno a sconfiggere IT, strappandogli il cuore e facendo crollare l’intera città d Derry.

Misery (1987) è tra i migliori libri di Stephen King

Lo scrittore di successo Paul Sheldon ha un grave incidente d’auto in cui perde i sensi.

Rinviene in un’ isolata casa sulle montagne del Colorado in preda a dolori lancinanti.

Le sue fratture sono numerose e accanto a lui c’è la donna che gli ha salvato la vita.

Si tratta di Anne Wilkes, un’imponente infermiera abile nel nel maneggiare sostanze stupefacenti e pericolosi strumenti di tortura.

Affetta da grave psicosi, con un concetto tutto suo del bene e del male, non può perdonare a Paul di aver soppresso nell’ ultimo romanzo, il suo personaggio preferito, Misery.

Vuole che lo scrittore lo resusciti per lei e perciò lo fornisce di una macchina per scrivere e una risma di carta.

Uno strano rapporto si instaura tra i due, da una parte il bisogno di cure lo rende succube della donna e dall’altro odia il terrore per Annie e la sua follia.

Sarà proprio questa a fargli capire che la salvezza può essere peggio della morte e si sa, anche gli scrittori hanno le loro armi…

Tra i Migliori libri di Stephen King non si può dimenticare Il Miglio Verde (1996)

Nel penitenziario di Cold Mountain, lungo lo stretto corridoio di celle noto come “Il Miglio Verde” i detenuti come lo psicopatico “Billy The Kid” Waton e il demoniaco Eduard Delacroix aspettano di morire sulla sedia elettrica.

Strettamente sorvegliati dalle guardie, nessuno riesce a decifrare lo sguardo enigmatico di John Coffey; un nero gigantesco, condannato a morte per aver stuprato e ucciso due bambine.

A dispetto della sua stazza, è buono come il pane e si comporta come un bambino impaurito.

Possiede un dono, di far guarire le persone e, se adesso si ritrova nel braccio della morte, è perché è stato trovato sul luogo dell’omicidio.

Paul Edgecombe del corpo di guardia, comincia a dubitare della colpevolezza di Coffey e cerca di convincere tutti della sua innocenza.

L’assoluzione arriverà quando oramai sarà troppo tardi.

Quali sono per te i Migliori libri di Stephen King?

 

Carla Zanutto

Ti è piaciuto? condividilo!
  • Twitter
  • Facebook
  • LinkedIn
tags:
Carla Zanutto Mi occupo di fitness. Sono mamma e nonna. Ho tre Labrador e un'adorabile meticcia. Da 6 anni faccio parte del Pengo Life Peoject, un progetto italiano per la tutela e la salvaguardia dell'Elefante Africano in Kenya. Nel tempo libero mi trovi incollata tra le pagine di un libro.

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »