Home Food Rossini Cocktail

Rossini Cocktail

0
Rossini cocktail
Rossini cocktail

Photo credits LaCrusia

Nei mille posti in cui ho lavorato dietro al bancone, ce n’è stato uno che mi è rimasto nel cuore per l’ambiente prestigioso e per la tipologia di bevande servite. In questo american bar dove il Cristal scorreva a fiumi, i ricconi portavano le proprie amanti, ed io ventenne timida e impacciata non avevo ancora capito come girava il mondo, imparai ad amare il Rossini cocktail.

Ingredienti:

  • prosecco (generalmete ora viene utilizzato anche lo champagne)
  • fragole
  • zucchero (l’ideale sarebbe quello liquido)
  • succo di limone
  • flûte o altro bicchiere a stelo lungo
  • stirrer
  • frullatore
  • colino opzionale

Attenzione: servono delle buone fragole, devono avere un ottimo sapore, cercatele mature e non importa se esteticamente non sono belle dato che andranno frullate.

Prepararzione 

Lavate e asciugate le fragole (tenetene alcune come guarnizione), frullatele e passatele al colino se vi danno fastidio i semini. Aggiungete qualche goccia di limone e lo zucchero se la purea non risulta abbastanza dolce. L’importante è assaggiare in modo da capire se tutto è perfetto.

Fragole pronte da frullare
Fragole pronte da frullare
Purea di fragole
Purea di fragole

Versate la purea sul fondo del bicchiere (a grandi linee 1/3 purea e 2/3 prosecco), versate il prosecco e, prima di servire, mescolate con lo stirrer. Guarnite il bicchiere con una fragola incidendola con un coltello sul fondo.

Mettete la purea nel bicchiere
Mettete la purea nel bicchiere
Aggiungete il prosecco e guarnite
Aggiungete il prosecco e guarnite

Per quanto riguarda il bicchiere, si dovrebbe utilizzare la classica flûte, ma se in casa avete delle coppe o dei calici, andranno bene lo stesso.

 

Come risulta sul bicchiere ampio
Come risulta sul bicchiere ampio

Passiamo alla stuzzicheria dell’ultimo minuto: prendete del pane filone e tagliatelo a rondelle che abbrustolirete qualche minuto al grill, quando saranno fredde spalmate su ogni fetta del formaggio fresco tipo Philadelphia, guarnite con dei pomodorini, sale pepe ed un filo d’olio.

Piccoli segreti personali: prima di servire il cocktail, metto i bicchieri nel freezer alcuni minuti per evitare che il cocktail si scaldi a contatto con il bicchiere caldo. Lo stesso vale per la purea di fragole, tenetela in frigo in modo che rimanga fresca, le temperature sono fondamentali.

Bicchieri ghiacciati
Bicchieri ghiacciati

Buon aperitivo a tutti!

Fragole: ingrediente base
Fragole: ingrediente base

 

PS: questa rubrica mi piace davvero moltissimo, nooooo non si tratta del solito #happinessmood, mi riferisco al fatto che dopo qualche anno grazie a WoMoms rimetto mano a quello che una volta mi piaceva moltissimo, preparare bevande per gli ospiti. Voi mi chiederete per quale motivo non lo faccia di professione. Semplicemente perchè non ho la pazienza di un tempo, il sorriso sta alla base di chi serve il cliente e, dati i clienti di oggi, in certi casi li “manderei a pascolare” per richieste assurde e toni poco cordiali. Un pensiero a tutta la categoria di baristi e bariste, camerieri e cameriere, non è un lavoro semplice, ci vuole cuore e purtroppo spesso vedo persone improvvisate.

 

Giorgia

Ti è piaciuto? condividilo!
  • Twitter
  • Facebook
  • email
  • LinkedIn

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *