Home Food Bellini Cocktail

Bellini Cocktail

2
Ingredienti base
 

Questa rubrica mi sta dando molte soddisfazioni, devo farvi presente anche il terrificante lato negativo: mi ritrovo a preparare alcolici in pausa pranzo a stomaco vuoto e rischio di tornare a lavorare ubriaca… meno male che la cadenza è quindicinale perchè, nonostante sia veneta, non sono Wonder Woman.

Il Bellini è stato inventato da Giuseppe Cipriani durante il suo impiego come capo barista all’Harry’s Bar. Si narra che il nome derivi dall’associazione del colore rosato del coctail che ricordò a Cipriani la tonalità della toga di un santo in un dipinto del pittore Giovanni Bellini, nacque così il Bellini Cocktail.

Ingredienti:

  • Prosecco (o champagne, in questo caso diventa un Bellini Royal)
  • Purea di pesche BIANCHE
  • Qualche cucchiaino di purea di lamponi

Preparazione:
Vi suggerisco anche questa volta di mettere una flûte in freezer, in modo che il bicchiere sia bello ghiacciato al momento di servirlo.

Flute e pesca bianca
Flute e pesca bianca

Prendeta la pesca bianca, lavatela, sbucciatela e frullatela. Preparate inoltre la purea di lamponi e togliete i semini.

Frullare la pesca
Frullare la pesca

Versate nella flûte prima la purea di pesca (1/3 di purea e 2/3 di prosecco), aggiungere il prosecco (mi raccomando che sia bello ghiacciato) e mescolate lentamente per evitare che il vino perda troppa frizzantezza.

IMG_4939

Aggiungere poi un cucchiaiono o due di purea di lamponi che serve a dare il caratteristico colore rosato. Come tocco finale guarnite il bicchiere con una fettina di pesca.

Rossini Cocktail risultato finale
Bellini Cocktail risultato finale

Con cosa accompagnarlo:
Avrete sicuramente in casa della pasta sfoglia, formate dei tondi di pasta con un bicchiere (perfetto il coppapasta), mettete su ogni cerchio un pò di pomodoro ed un cubetto di mozzarella, infornate fino a quando si sarà sciolto il latticino e guarnite con dell’origano.

Buon aperitivo!

 

Giorgia

 

Ti è piaciuto? condividilo!
  • Twitter
  • Facebook
  • email
  • LinkedIn

Comment(2)

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *