Evermore, il nuovo album a sorpresa Taylor Swift

Evermore, è stato rilasciato poche ore dopo essere stato annunciato.

Evermore è il seguito della mega-hit di luglio, “Folklore”, con Taylor Swift che ritorna alle melodie malinconiche e ai paesaggi sonori di ispirazione indie che le sono valsi un ciclo di elogi, ma iniettando un’estetica unicamente invernale e intraprendendo alcune inaspettate spedizioni liriche.

Il nuovo album è composto da 15 canzoni più due bonus track; è stato elogiato da diversi critici e acclamato dai fan dal momento della sua uscita. Altri, però, si sono chiesti se l’album fosse all’altezza del suo predecessore; la stessa Swift ha descritto questa settimana il suo ultimo lavoro come “album gemello” del precedente.

evermore

Swift si concede ancora una volta il suo debole per le biografie liriche di quattro minuti, questa volta rendendo omaggio alla sua defunta nonna in “Marjorie” e a una moglie disillusa in “Tolerate it” .

Ma la cantante è anche tornata in due territori familiari, che per lo più ha deviato nel suo album precedente, annuendo alle sue radici della musica country in “Cowboy Like Me” e poi, in “Gold Rush” e “Long Story Short”; tornando cautamente verso il regno del pop scintillante che ha conquistato negli ultimi dieci anni.

Se ‘Folklore’ è una sorella maggiore introspettiva e romantica, Evermore è la sorella minore a ruota libera.

“Il nuovo album raccoglie i frutti del salto di fede stilistico rappresentato da ‘Folklore’, spingendo ulteriormente i confini di quella tavolozza sonora.”

Swift ha collaborato di nuovo con Bon Iver e con i cantautori Aaron Dessner e Jack Antonoff, dopo che il team ha lavorato insieme in “Folklore”.

Ci sono anche crediti di scrittura per “William Bowery”,  il misterioso collaboratore che Swift ha rivelato il mese scorso essere il fidanzato Joe Alwyn. Resta da vedere se il suono rallentato e riflettente che Swift ha sbloccato nel 2020 è ora il suo campo di battaglia.

Ti consiglio di leggere anche: Tailor Swift, il nuovo album “Folklore”

Sara Somma

Sara, classe 1994, vivo in provincia di Salerno.
Studio Economia & Management ma con una grande passione per la pasticceria.

Articoli consigliati