Il taglio mullet, il taglio più iconico degli anni ’80

Il taglio mullet è uno dei tagli di capelli più iconici dei mitici anni 80.

Tornato di moda grazie a Rihanna, Zendaya, Scarlett Johansson, Ursula Corbero e Miley Cyrus

Il taglio mullet sfoggiato negli anni anche da David Bowie, ma anche da Jane Fonda e Patti Smith.

E’ un taglio che si adatta bene a vari tipi di capelli e lunghezze.

Il taglio mullet

I capelli ricci si abbinano perfettamente al taglio. Questo perché il volume naturale e il rimbalzo dei ricci attenuano il cambiamento di lunghezza dalla parte anteriore a quella posteriore. Mantenere i capelli lunghi nella parte posteriore ti dà la possibilità di metterti in mostra e far brillare i tuoi ricci, senza distrarti dal viso.

Per realizzarlo bisogna tagliare i capelli corti sulla sommità del capo e ai lati del viso, e lasciarli lunghi sul retro. Non dimenticate poi la frangia o i ciuffi frontali.

La frangia corta, piena e increspata, ma i lati sono più arruffati e meno drammatici, rendendola infinitamente più indossabile.

Questo è il taglio che dice:” Non mi interessa cosa pensa la gente di me “. Ci vuole una certa dose di coraggio e attitudine per portare a termine un taglio di capelli del genere.Il taglio mullet

Un taglio che può stare bene anche all’uomo.

Ti consiglio di leggere anche Moda anni ’80: ma come ti vestivi?

Alessandra Bonadies

Mi chiamano Bonnie e sogno una vita da Pinterest. Sono Digital Content Creator e Blogger dal 2000.

Articoli consigliati