La differenza tra forno statico e forno ventilato

forno statico e forno ventilato

Forno statico e forno ventilato: ecco quali sono le principali differenze

Caratteristiche del forno statico 

Il forno statico è dotato di due resistenze che permettono la cottura per irradiazione. Inoltre è possibile cuocere un solo alimento per volta, che va posizionato nel ripiano più adatto a seconda dell’alimento da cuocere.

Il forno statico è adatto per cuocere tutti quei cibi che necessitano di una lievitazione e, quindi, di una cottura più lenta.

I cibi che cuociono meglio nel forno statico: il pane, la pizza, le focacce e i dolci come le torte e i tortini dal cuore morbido; anche alcuni cibi senza lievitazione, come la pasta sfoglia e le meringhe, ma anche il pesce, se non è cotto nel cartoccio.

La cottura dei cibi nel forno statico è più lenta e più mirata.

forno statico e forno ventilato

Caratteristiche del forno ventilato

Il forno ventilato, in aggiunta alle resistenze, è dotato di una ventola che crea un flusso d’aria calda che distribuisce il calore in modo omogeneo in ogni angolo del forno. Inoltre nel forno ventilato la diffusione del calore è più omogenea, e garantisce una cottura dei cibi più rapida e uniforme. La modalità ventilata consente di cuocere più pietanze contemporaneamente, perché il calore si distribuisce in maniera uniforme. La modalità ventilata consuma meno energia rispetto alla modalità statica.

La cottura ventilata, invece, è adatta per quegli alimenti che necessitano di una cottura più rapida, che li aiuti a rimanere croccanti all’esterno e morbidi all’interno.

forno statico e forno ventilato

I cibi che cuociono meglio nel forno ventilato: gli arrosti, il pollo e altre preparazioni a base di carne, i polpettoni, le lasagne, le patate e le verdure in generale, gli sformati, il pesce al cartoccio, le crostate e i biscotti.

La cottura ventilata, può essere usata inoltre quando si ha la necessità di cuocere più cibi contemporaneamente.

Nel forno statico e forno ventilato: la temperatura è impostata diversamente a seconda della modalità di cottura, infatti quella statica e ventilata ci può essere una differenza di 10°C o 20°C.

Ti consiglio di leggere anche Come pulire il forno

Sara Somma

Sara, classe 1994, vivo in provincia di Salerno.
Studio Economia & Management ma con una grande passione per la pasticceria.

Articoli consigliati