Hair oil come nutrire e riparare i capelli

L’utilizzo dell’hair oil è diventato fondamentale ma anche popolare per la cura dei capelli danneggiati.Hair oil

 

Su Instagram infatti, parecchie influencer pubblicizzano prodotti per capelli.

Negli hair oil,  elementi preziosi come vitamine e minerali vengono estratti dai semi, dai fiori o ancora dalle noci.

L’applicazione è simile a quella di maschera e balsamo, con la fondamentale differenza di una possibile applicazione anche sul cuoio capelluto.

L’hai oil penetra quindi in profondità nutrendo il capello dall’interno.

L’altra importante differenza con i conditioner, è  che l’applicazione può variare a seconda delle esigenze.

L’olio può essere utilizzato sui capelli asciutti, umidi e può essere lasciato in posa anche tutta la notte o solo per qualche ora.

Si applica sui capelli asciutti se non si hanno esigenze particolari. Per evitare che il cuoio capelluto si appesantisca, e per avere maggiore volume, è bene applicare l’olio solo sulle lunghezze. È possibile applicarlo dopo la piega ma anche in qualsiasi momento per proteggere le punte e dare un tocco finale alla piega.

Chi non ha molto tempo, può sfruttare le cuticole sollevate dei capelli umidi. Trenta minuti saranno infatti sufficienti per curare i capelli di chi ha poco tempo a disposizione o non ha la possibilità di lavare i capelli dopo una notte di posa.
In questo modo è inoltre possibile riparare i capelli dal caldo e facilitare lo styling.

Ancora più veloce è l’applicazione dell’olio con il balsamo a fine shampoo.

Lasciare agire l’hair oil per parecchie ore, è fondamentale per riparare i capelli parecchio danneggiati ma anche per favorire la crescita.

Esistono parecchi tipi di olio, anche per i capelli colorati oppure in versione solida come quello di lush.

Data l’elevata disponibilità di prodotti e delle fasce di età prezzo, non sarà difficile scegliere l’olio che più si adatti alle vostre necessità.

Come sempre, l’importante è ritagliarsi del tempo per sé.

Valentina

Ti consiglio di leggere anche Come gestire i capelli secchi e sfibrati

 

Articoli consigliati