Home Food Focaccia morbida e fragrante
Focaccia morbida e fragrante

Focaccia morbida e fragrante

0

In estate uno dei miei pasti veloci preferiti è sicuramente la Focaccia.

focaccia

Solitamente non so mai definire le quantità utilizzate nei miei impasti poiché sono una di quelle persone che fa le ricette “ad occhio”, ormai è diventato il mio motto! Ma sono finalmente arrivata a stabilire le dosi per la mia focaccia ed oggi ve ne svelerò la ricetta… vi assicuro che sarà morbida e fragrante.

La si può condire a piacere, ci si può mettere sopra o dentro di tutto e di più, ma “la morte sua” è sicuramente olio e rosmarino! Alta o bassa che sia, sua maestà la focaccia, saprà accontentare tutti i palati grazie alla sua semplicità… ditemi a chi può non piacere questo lievitato?!

Ingredienti

  • 150 ml di latte tiepido
  • 150 ml d’acqua tiepida
  • Un filo d’olio d’oliva
  • Mezzo cucchiaino di miele o malto d’orzo
  • Un cucchiaino raso di zucchero
  • 2 cucchiaini di sale (circa 10-12 grammi)
  • 3 grammi di lievito secco oppure mezzo cubetto di lievito di birra oppure 150 gr di lievito madre
  • 500 gr di farina “0” oppure “00”

Di solito mi piace miscelare vari tipi di farine, anche a seconda di quelle che mi trovo in casa, ad esempio: 100 gr di manitoba + 200 gr di “00” + 200 gr di “0”

Ma potete usare le farine che più vi piacciono, anche le integrali!

Procedimento

Miscelare l’acqua con il latte e scaldarli leggermente. Una volta tiepidi andranno versati in una ciotola capiente dove andremo ad impastare, quindi aggiungere il lievito per discioglierlo, poi miele o malto, zucchero ed olio. Miscelare la farina con i due cucchiaini di sale e aggiungerli pian piano alla parte liquida, facendo acquistare consistenza al composto. Una volta rassodato il panetto, mettere su di un piano da lavoro una spolverata di farina e continuare ad impastare sino ad ottenere un panetto morbido, liscio e sodo (se ancora troppo appiccicoso o molle aggiungere poco a poco sul piano da lavoro della farina e farla assorbire sino ad ottenere la giusta consistenza). Porre il panetto in una ciotola capiente e con un coltello praticate sulla sua superficie una croce, infine coprite con un panno e lasciatelo lievitare in un luogo caldo e umido o anche in forno spento con la luce accesa.

  • Con lievito secco o lievito di birra il tempo di lievitazione sarà di circa 1 ora e mezza o sino al raddoppio del panetto. (Nei periodi freddi 2 ore)
  • Con lievito madre il tempo di lievitazione si allunga, ci vorranno circa 3 ore o sino al raddoppio del panetto. (Nei periodi freddi 4 ore)

focaccia

Passato il tempo di lievitazione,prendere il panetto e stenderlo con le dita su una teglia abbastanza grande precedentemente oleata (in abbondanza), quindi lasciar lievitare ancora la focaccia da stesa. (Per una focaccia più alta e da farcire all’interno basta prendere una teglia più piccola in modo che lievitando cresca di più in altezza)

  • Con lievito secco o di birra lasciarla lievitare un’oretta in forno spento con luce accesa.
  • Con lievito madre lasciarla lievitare 1 ora e mezza, anche 2! Sempre in forno spento con luce accesa.

Una volta passato il tempo di lievitazione, togliere la teglia dal forno ed iniziare a preriscaldarlo in modalità ventilato a 220°C .

Nel frattempo lavoriamo sulla focaccia… col solo aiuto delle nostre dita praticare su di essa delle vere e proprie ditate; successivamente  spennellare con delicatezza tutta la superficie con dell’olio d’oliva e mettere qua e la un pò di rosmarino e magari anche un pò di sale grosso (ma non troppo).

A questo punto non ci resta che infornare la focaccia per circa 15 minuti, o fino a quando sarà bella dorata e goderci tutta la sua fragranza durante la cottura! Infine cacciarla dal forno e farla raffreddare nella teglia in modo da farla rimanere bella umida.

focaccia

Potete condirla come meglio credete ad esempio con pomodorini e basilico tritato, olive, patate e funghi porcini… e chi più ne ha più ne metta!

Elena Alessa V.

Ti è piaciuto? condividilo!
  • Twitter
  • Facebook
  • email
  • LinkedIn

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *