Home Food Impasto leggero per pizza
Impasto leggero per pizza

Impasto leggero per pizza

0

pizza

Oggi vi rivelo alcuni piccoli segreti per fare in casa una pizza fragrante e digeribile.

Il primo segreto è avere un pò di tempo.

INGREDIENTI

  • 200 gr di farina 00
  • 200 gr di farina Manitoba
  • 1 cucchiaino di sale
  • 220 ml d’acqua
  • 1/2 bustina di lievito di birra secco o metà dose di lievito madre disidratato*
  • 1 cucchiaino di malto d’orzo ( o un cucchiaino scarso di zucchero)
  • 1 cucchiaio d’olio extravergine d’oliva

Procedimento

pizza

Verso le 12.00-13.00 preparare l’impasto come segue:
nella ciotola dell’ impastatrice, miscelare le farine con il lievito in polvere, il malto (o zucchero) e l’olio

Accendere l’impastatrice e versare l’acqua tiepida, poco alla volta e lasciar lavorare un po’, unire il sale e continuare a impastare circa 10 minuti

Se impastate a mano, si crea la classica fontana (una montagnola col buco al centro) con le farine, lievito, malto e olio, quindi aggiungere l’acqua un po’ alla volta, impastando con le mani, aggiungere il sale dopo qualche minuto e continuare a impastare energeticamente per 20 – 25 minuti

Versate un filo d’olio sulle pareti della ciotola o ungetele leggermente in modo che l’impasto non si appiccichi aumentando di volume

Coprire la ciotola con pellicola per alimenti e lasciate riposare lontano da correnti (di solito nel forno chiuso e spento)

Riprendete l’impasto della pizza verso le 17.30, dovrebbe essere ben lievitato e quindi raddoppiato (o anche più) di volume

Spolverare di farina il piano da lavoro e lasciatevi cadare l’impasto direttamente dal contenitore, aiutandovi con le mani infarinate, per staccare i residui di pasta

Sempre con il palmo delle mani infarinate, tirate un po’ l’impasto a formare un rettangolo

Ora procediamo con le famose pieghe, la cui funzione è quella di ottenere una base ben aerata, con tanti buchini (cellette d’aria) all’interno dell’impasto

Prendete il lembo inferiore e piegatelo sopra il rettangolo fino a metà circa (non importa cm più cm meno)

Prendete il lembo superiore e chiudetelo sopra al resto e pressate un po’ con la punta delle dita tutto intorno come per sigillare

pizza

Girate di 90° il rettangolo che avete ottenuto (piu piccolo) e ripetete l’operazione. Ne uscirà un panetto ancora più piccolo e paffuto. Copritelo con la ciotola rovesciata e lasciatelo lievitare ancora, direttamente sul piano da lavoro

Dopo almeno 45 minuti (1 ora se avete tempo), spennellare d’olio una teglia forno evitando gli angoli

Con le mani infarinate prendete il panetto di pizza (che sarà nuovamente lievitato) e allargatelo sulla teglia, facendolo aderire agli angoli non unti (questo vi aiuterà a tener fermo l’impasto)

Lasciare riposare ancora mezz’ora (terza lievitazione) e poi guarnire secondo i gusti

NOTE
*Il lievito madre disidratato (nei supermercati) riporta sulla confezione la dose da usare, di solito 35 gr oppure 50 gr per quello con germe di grano
Se preparate la pizza già al mattino potete diminuire ancora di più la dose di lievito
Per una versione speady usate la dose intera e lasciate lievitare un paio d’ore. Potete comunque provare a fare le pieghe per migliorare l’alveolatura.

Marilena

Ti è piaciuto? condividilo!
  • Twitter
  • Facebook
  • email
  • LinkedIn

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *