Il maialino di Natale di J.K. Rowling

il maialino di natale

Il Maialino di Natale: un delicato romanzo pieno di tenerezza! Leggerlo fa bene a tutti! 

Il maialino di Natale di J.k. Rowling edito da Salani è un romanzo davvero incredibile, struggente, magico e profondo. 

Giunto a casa mia tra i doni che Babbo Natale ha portato a mia nipote, ho approfittato per leggerlo. 

L’ho adorato da subito.

Parla di crescita, di perdite e cambiamenti, della difficoltà di adattarsi agli stravolgimenti che a volte la vita impone. 

Racconta di amore e grande coraggio nel viaggio intrapreso dal protagonista nella Terra dei Perduti.

Una scrittura impeccabile, bellissime illustrazioni, una trama intricata che appassiona, questo libro è destinato a diventare un classico di Natale.

il maialino di natale 

Trama 

Il libro è diviso in 9 parti, ognuna suddivisa in brevi capitoli.

Narra di Jack e il suo “mimaialino” di stoffa, detto Lino, con cui ha condiviso tutto nella sua giovane vita. 

Lino conserva tutti gli odori delle innumerevoli avventure vissute insieme a Jack, rendendolo unico e speciale.

In lui il protagonista trova conforto perché “capiva tutto al volo, non c’era bisogno di dirgli le cose ad alta voce”.

“Tutte le sue avventure avevano dato a Lino quel suo odore interessante, che a Jack piaceva molto. Era un miscuglio dei posti in cui era stato e della grotta calda e buia sotto le coperte di Jack. Aveva perfino una traccia del profumo della mamma, che abbracciava e baciava anche lui quando veniva a dare la buonanotte a Jack.”

Come a tanti bambini accade, nella vita di Jack, arrivano grandi cambiamenti.

I suoi genitori si separano.

La mamma di Jack decide di avvicinarsi ai nonni materni, perciò cambiano città, casa e scuola.

Entra in scena un nuovo amore per la mamma che porterà a Jack una sorellastra più grande.

Holly non è simpatica, sempre arrabbiata e malmostosa nei confronti di tutti e soprattutto di Jack. 

Durante la vigilia di Natale, mentre erano in macchina, in un impeto di rabbia, Holly lancia Lino dal finestrino dell’auto.

Il povero peluche sprofonda così nella Terra dei Perduti.

Niente può più consolare Jack, nemmeno il maialino nuovo che Holly gli regala, pentita di ciò che aveva fatto.

Nella notte dei miracoli e delle cause perse, la notte più magica dell’anno, accade che a Jack viene data la possibilità di compiere un viaggio nella Terra dei perduti per ritrovare il suo amico Lino.

Lo guiderà il maialino ricevuto da Holly che, impietosito dal dolore di Jack, decide di aiutarlo.

Jack vivrà la sofferenza degli oggetti perduti che anelano di essere ritrovati.

Di avventura in avventura i due dovranno affrettarsi a ritrovare Lino, prima che un’ agghiacciante entità chiamata Perdente e che odia gli essere umani, possa divorarlo. 

Il Maialino di Natale non è un libro solo per ragazzi, la sua trama è avvincente anche per lettori adulti. 

Carla Zanutto 

Carla Zanutto

Sono Carla e dal 2010 faccio parte del Pengo Life Peoject, un progetto italiano per la tutela e la salvaguardia dell'Elefante Africano in Kenya. Le mie passioni sono il fitness, i cani e i libri.

Articoli consigliati