Home Food Cracco in Galleria
Cracco in Galleria

Cracco in Galleria

0

Il 21 febbraio 2018 è stato inaugurato a Milano, nella Galleria Vittorio Emanuele II, il nuovo locale dello Chef vicentino Carlo Cracco.

L’evento d’inaugurazione è stato presentato da Fabio Fazio, e oltre a Cracco sono intervenuti il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, e gli architetti dello Studio Peregalli.

Cracco in Galleria
Il nuovo locale di Cracco

Semplicemente Cracco.

Nel cuore di Milano, la storica Galleria, il nuovo ristorante porta proprio il nome del famoso Chef. Ma chiamarlo ristorante è riduttivo.

Cinque Piani per un’esperienza unica.

Il locale si sviluppa su cinque piani di eleganza: al piano terra, con le grandi vetrate affacciate sul corridoio della Galleria si trova il bistrot-café, per colazioni e pasti veloci.

Carlo Cracco
Lo chef Carlo Cracco

Al primo piano c’è il ristorante vero e proprio con le finestre ed il balcone affacciati sugli stucchi delle pareti degli edifici. Al secondo piano si trova la Sala Mengoni, per eventi privati, mentre il seminterrato ospita le cantine, con una vastissima scelta di vini. Le decorazioni del locale sono sfarzose e sobrie al tempo stesso, realizzate dagli architetti dello Studio Peregalli.

Un lungo progetto.

L’apertura del nuovo ristorante di Cracco ha richiesto tempi lunghi, “un parto plurigemellare” lo ha definito lo stesso chef. Dopo tre anni di lavoro, il progetto di Cracco e della moglie Rosa Fanti, ha visto finalmente la luce e da come appare sembra ne sia valsa l’attesa.

Cracco in galleria
Gli interni del ristorante

Le decorazioni, i pavimenti a mosaico, l’ascensore, le finestre sulla Galleria, i tessuti delle pareti e delle tende, la cucina con piastrelle su disegno di Gio Ponti, i piatti di Richard Ginori, la ristrutturazione dello Studio Peregalli riprendono i disegni storici, ma con l’idea di farne un luogo attuale e rivolto al futuro, per i giovani di Milano, in ambienti che li facciano sentire amati. L’effetto macchina del tempo, in avanti e indietro, è assicurato.

Uno stile milanese al tempo stesso sobrio, raffinato e leggero.

Cracco is open.

Dunque porte aperte: dalle 8 alle 22 il café, aperto 7 giorni su 7, prezzi da 20 a 50 euro, sette tavolini (più un futuro dehors) curati dal Maitre Alex Bartoli.
Il ristorante sarà chiuso sabato a pranzo e domenica, degustazione da 190 euro, piatti alla carta da 40 euro in su, circa 45 coperti.

Cracco in galleria
Dettagli degli interni del Nuovo Locale di Carlo Cracco

Cracco’s lover.

E se siete proprio dei fans di Cracco, dovete sapere che il lungo e complesso iter realizzativo e progettuale di Cracco in Galleria sarà raccontato nel documentario “Cracco Confidential”, in onda ad aprile sul Canale 9 di Discovery Italia.

Sara Vivian

Ti è piaciuto? condividilo!
  • Twitter
  • Facebook
  • email
  • LinkedIn
Sara Vivian Sono Sara, classe 1981. Sono veneta e padovana Doc. Mamma di Andrea e compagna di Max. Ho un lavoro a tempo pieno nell’ambito delle telecomunicazioni. Amo la moda e tutto il mondo del fashion. Viaggio appena posso, sono sempre alla ricerca di nuovi luoghi e nuove esperienze. Catturo gli attimi con le fotografie che adoro condividere.

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *