Home Food Verdure del mese, il verde la fa da padrone
Verdure del mese, il verde la fa da padrone

Verdure del mese, il verde la fa da padrone

0

IMG_4391
Iniziato Aprile, la primavera ormai è nell’aria e la natura si risveglia dal letargo invernale! Nell’orto è il momento del verde con le new entry sui banchi della verdura e nelle nostre cucine!

Ecco alcuni semplici consigli su cosa acquistare, come conservare e cucinare le verdure di questo periodo. Sottovalutato nel passato, questo legume sta trovando nuova vita anche nelle cucine stellate, la fava. Detta anche carne dei poveri per il suo contenuto in proteine e ferro, questo legume, a mio avviso, regala una splendida degustazione se mangiata fresca accompagnata da una caciotta fresca e una fetta di buon pane con l’olio!  Preparata sempre fresca ad insalata, lessata per preparare zuppe, purè o saltate in padella il tocco che non deve mancare è la freschezza di una foglia di menta!12994500_10209260176771623_1500677698162642921_n

 

 

 

 

 

Seguendo la palette dei verdi arriviamo agli asparagi, perfetti per la dieta visto il basso apporto calorico. Distiungiao 4 specie, il bianchi, violetti, verdi e selvatici! Per riconoscere se abbiamo davanti un asparago fresco dobbiamo valutare se le teste sono ben dritte, chiuse e toniche e spezzandoli devono rompersi di netto e devono scrocchiare! Possiamo gustarli semplicemente lessati accompagnati da una vinegrette o più classicamente con le uova, perfetti nel risotto ma anche nelle quiche lorainne per un effetto scenico meraviglioso. Si conservano bene in frigo, nella parte bassa per 3/4 giorni.IMG_4388

Altre verdure del mese sono i carciofi e i porri anche loro con diverse sfumature di verde, forse anche 50 e magari potrebbero essere perfetti protagonisti di un film sulle eccellenze italiane e il gusto. Il carciofo ad esempio, nel mio immaginario, rappresenta Roma, forse perché ne esiste un tipo detto romanesco o forse per la nota ricetta dei carciofi alla giudia tipica della cultura giudaico-romanesca. Questo ortaggio ha trovato largo impiego anche in medicina naturale per i suoi effetti benefici su fegato e sulla diuresi. Nel pulire i carciofi dobbiamo ricordarci di fare attenzione alle spine presenti sulle fogli e di mantenerli in acqua con del succo di limone per evitare che scuriscano.

Ultimo ma non meno interessante è il porro. Simile alla cipolla per sapore e utilizzo ha in sé delle particolari caratteristiche benefiche note fin dall’antichità, già i romani lo utilizzavano per mantenere la salute della gola e delle corde vocali. Per conservare al meglio le molte proprietà andrebbe consumato crudo ad insalata o pinzimonio, io vi consiglio di utilizzarlo anche per preparare ottime vellutate ma anche semplicemente per regalare alla frittata un sapore nuovo!

Ti è piaciuto? condividilo!
  • Twitter
  • Facebook
  • email
  • LinkedIn

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *