Home Food Dolcetto o scherzetto? Dita della strega per Halloween
Dolcetto o scherzetto? Dita della strega per Halloween

Dolcetto o scherzetto? Dita della strega per Halloween

0

Dita della strega

Halloween è senza dubbio la festa più divertente dal punto di vista della preparazione di dolcetti e decorazioni.

La rete è ricca di ricette “terrificanti” preparate usando semplici ingredienti, ma dall’effetto davvero realistico. Complice la passione smodata per questa festa che arriva da oltreoceano, basta digitare halloween per venir sommersi da occhi sanguinolenti sopra cupcakes al cioccolato, ossa e teschi di marshmallow e caramelle gommose di ogni orribile forma.

La ricetta qui proposta è decisamente semplice, basta della pasta frolla e una mandorla per poter offrire ai vostri ospiti delle ossute dita della strega!!

 

IMG_3083

Ingredienti

260 gr di farina
1/2 cucchino di lievito per dolci
100 gr di burro
1 uovo
50 gr di zucchero a velo
50 gr di zucchero di canna
vaniglia
mandorle

Procedimento

In una ciotola unire la farina, il lievito e il burro freddo tagliato a pezzetti e lavorare con le mani velocemente fino ad ottenere una consistenza sabbiosa.
Aggiungere l’uovo, gli zuccheri e la vaniglia. Impastare bene fino ad ottenere un impasto sodo e liscio, formare una palla e farla riposare in frigorifero coperta dalla pellicola per 30 minuti.
Una volta raffreddato l’impasto formare un cilindro e tagliarlo in 20 pezzi di ugual misura. Formare dei bastoncini lunghi 10 cm circa e, usando la parte non affilata di un coltello, disegnare le nocche. Posizionare la mandorla ad una estremità del cilindro e distribuire i biscotti ottenuti su di una teglia coperta da carta forno.
Infornare a 180° per 20 minuti e farli raffreddare prima di toglierli dalla teglia.

Ti è piaciuto? condividilo!
  • Twitter
  • Facebook
  • email
  • LinkedIn
Tamara Pallaro Intollerante al lattosio, pasticciera per vocazione e golosa di nascita. Ho un Main Coon da pettinare e un nanetto da sfamare. Svezzamento a cupcakes si può?

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *